Tratto dallo speciale:

Formazione e imprese: skills in evoluzione

di Redazione PMI.it

scritto il

Si diversifica la domanda di competenze professionali in un'Europa sempre più tecnologica ed innovativa: le previsioni Cedefop per il 2015

Secondo il recente studio condotto dall’agenzia greca Cedefop (Centro europeo per lo sviluppo della formazione professionale), competenze e skils professionali richiesti dal mercato del lavoro e dall’impresa europea si stanno evolvendo, all’insegna di una sempre più chiara domanda di conoscenze tecnologiche.

Secondo lo studio Abilità future necessarie in Europa: previsioni di medio termine, entro il 2015 le aziende di tutti i settori professionali si orienteranno all’inclusione nel tessuto produttivo di risorse sempre più qualificate, anche per quanto concerne le piccole realtà imprenditoriali.

Le nuove tendenze riguardano l’intera Europa, come confermano le rilevazioni effettuate su 25 Stati membri (esclusi Bulgaria e Romania) più Norvegia e Svizzera e basate non soltanto sui dati di impiego ma anche sulla valutazione dei cambiamenti tecnologici ed economici che stanno interessando il panorama europeo.

Leva di traino del nuovo trend, lo sviluppo di nuovi servizi tecnologici offerti sul mercato e l’introduzione di nuovi modelli organizzativi e gestionali, con una forte impronta IT, all’interno delle aziende.

Rispetto agli attuali 80 milioni di dipendenti qualificati su un totale di 210, ad esempio, nel 2015 la proporzione è destinata a mutare radicalmente.
In termini occupazionali e di domanda di forza lavoro, il settore primario si contrarrà fortemente, quello manifatturiero si orienterà verso l’introduzione di nuove tecnologie di produzione ed il comparto dei servizi si amplierà significativamente, con creazione di circa 13 milioni di nuove posizioni per professionisti specializzati.