Formazione HR sempre più digitale

di Francesca Vinciarelli

scritto il

I principali trend in tema di innovazione della formazione in Italia che rivelano come le risorse umane stiano diventando sempre di più un investimento strategico per le aziende.

Le imprese sono sempre più consapevoli dell’importanza di puntare sulle risorse umane e soprattutto nella loro formazione e per questo stanno aumentando gli investimenti in progetti formativi volti a sviluppare internamente nuove competenze e professionalità che permettano loro di cogliere le nuove opportunità e affrontare le sfide generate dalla rivoluzione digitale. Un vantaggio competitivo al quale le PMI non possono rinunciare.

=> Come misurare il ROI delle Risorse Umane

A rivelare le principali tendenze di innovazione della formazione in Italia è stato uno studio commissionato da Cornerstone OnDemand e realizzato dall’Osservatorio HR Innovation Practice del Politecnico di Milano e sulla base di rielaborazioni e approfondimenti di dati e informazioni tratti da alcune ricerche dei propri Osservatori Digital Innovation.

Formazione aziendale

Oggi le imprese chiedono alle direzioni HR di rivedere i modelli di formazione per sviluppare iniziative sempre più coinvolgenti che consentano la diffusione di contenuti formativi a tutti i livelli aziendali sfruttando nuovi trend digitali quali:

  • So­cial, un ambito ancora poco maturo ma che il 21% delle aziende prevede di introdurre a breve;
  • Mobile, utilizzato in modo sporadico e guidato da esigenze specifiche legate a figure professionali che lavorano in mobilità. Il 17% delle aziende del campione ne prevede l’introduzione a breve termine;
  • Cloud, ancora poco diffuso, anche se il 19% del campione prevede iniziati­ve focalizzate di introduzione con l’obiettivo di integra­zione e gestione uniforme dei dati a disposizione sulle prospettive di crescita e sviluppo dell’organico aziendale;
  • Business Intelligence, tra i nuovi trend digitali è il più maturo, con circa il 25% del campione che prevede di introdurlo.

=> Management inefficace: le conseguenze sulle risorse umane

Nonostante il 52% delle aziende del campione identifichi il proces­so di formazione, analisi e sviluppo delle competenze un ambito prioritario di innovazione nel 2015, in Italia solo il 15% delle aziende con un numero di dipendenti inferiore alle 300 unità ha erogato nel 2015 un ciclo di forma­zione rivolto al personale, contro il 51% delle aziende con oltre 1000 dipendenti. In ottica di riduzione dei costi, ma anche di un maggiore coinvolgimento delle persone, le imprese puntano a gestire la formazione con approcci innovativi rispetto alla tradizionale formazione in aula (ancora preferita dal 58% delle aziende), come:

  • il training on the job, ovvero l’esperienza di apprendimento sul campo (18%);
  • il coaching (9%);
  • l’e-learning (7%).

Franco Gementi, Regional Sales Manager di Cornerstone OnDemand Italia, spiega:

“A mutare non sono solo le modalità con cui la formazione viene erogata, ma devono cambiare anche i contenuti stessi. A livello di argomenti trattati le aziende devono prevedere contenuti formativi più innovati­vi rivolti proprio allo sviluppo di quell’insieme di competenze che consentano alle persone di utilizzare efficacemente i nuovi strumenti digitali per migliorare la produttività e la qualità delle atti­vità lavorative svolte”

=> Felicità dipendenti, chiave per la fedeltà aziendale

Punto di vista dei dipendenti

Oltre alle aziende anche i lavoratori stanno comprendendo l’importanza strategica della formazione professionale, tanto che nella scelta del lavoro oltre all’aspetto economico chiedono alle organizzazioni la possibilità di crescere professio­nalmente e di acquisire conoscenze tecniche:

  • il 96% dei lavoratori italiani crede nella formazione permanente, indipendentemente dall’età;
  • il 91% so­stiene la necessità di aggiornare capacità e competenze ogni cinque anni per migliorare l’occupabilità.

Sempre più spesso, in risposta a tali percezioni e in ottica di motivazione e soddisfazione dei dipendenti (employee engagement), le imprese offrono ai propri dipendenti opportunità di formazione continua.

I Video di PMI