Tratto dallo speciale:

Ricostituzione pensioni: ricalcolo importo da dicembre

di Barbara Weisz

scritto il

Ricostituzione pensioni INPS 2015 e ricalcolo importo degli assegni nel cedolino pensione di dicembre: trattamenti interessati, operazioni effettuate, riferimenti normativi.

L’INPS ha effettuato la ricostituzione della pensione per una serie di trattamenti: dopo il ricalcolo della prestazione, i nuovi importi saranno corrisposti con l’assegno di dicembre. Ad esempio, cambia il cedolino pensione per i lavoratori di gestioni pubbliche, private, spettacolo e sport interessati dallo sblocco delle rivalutazioni a seguito della sentenza della Corte Costituzionale 70/2015 (che ha stabilito l’illegittimità delle trattenute operate dalla Riforma Fornero 2011). Le novità sono riportate nel Messaggio n. 7156 del 25 novembre 2015. I pensionati possono trovare il dettaglio delle operazioni consultando il modello TEO8 sul sito dell’istituto di previdenza.

=> Ricostituzione della pensione: come funziona

Ricalcolo pensione

Per i lavoratori delle gestioni pubbliche e private si tratta di un adeguamento fiscale. Per quanto riguarda le gestioni private, in particolare, sono state prese in considerazione le segnalazioni pervenute entro il 28 ottobre 2015.
I conguagli fiscali a credito saranno posti in pagamento con la rata di dicembre 2015 adeguando la tassazione mensile. Nel caso in cui risulti un debito fiscale, invece, la trattenuta sarà suddivisa ratealmente e recuperata entro febbraio 2016.

=>  Rimborso pensioni: il calcolo per soglie

Per molti lavoratori di gestioni private sono stati rielaborati i trattamenti in seguito a revisione sanitaria segnalati dalle sedi INPS entro il 2 novembre 2015. Per gli invalidi civili sono state ricalcolate le pensioni sospese per assenza a visita di revisione. Le prestazioni assistenziali sono state riviste sulla base di dichiarazioni di ricovero pervenute da altre amministrazioni. Ulteriori ricostituzioni a carico di gestioni private sono state effettuate per residenti all’estero oggetto di verifica dei redditi 2013.

Sono poi stati riconosciuti una serie di importi aggiuntivi relativi al 2015: 154,94 euro e seconda tranche 14esima (in base all’articolo 5, commi da 1 a 4, legge 127/2007), assegno sostitutivo accompagnatore militare. Infine, è stato unificato il pagamento delle pensioni a carico di sedi diverse.