Pensione precoci 2019

Risposta di

Barbara Weisz

scritto il

Alessandra chiede

Vorrei sapere cosa cambia per i precoci nel 2019. Sapevo che da gennaio avrei potuto richiedere la pensione anticipata precoci con decorrenza 1/4/2019 al termine dei tre mesi senza ammortizzatori sociali. Al patronato però mi hanno detto che non è più così e che con il nuovo decreto perdo questa possibilità, avendo “solo” 60 anni. Mi può spiegare qual è l’interpretazione esatta?

Barbara Weisz risponde

Il diritto alla pensione precoci prescinde dall’età anagrafica, basta avere 41 anni di contributi. L’unica differenza che scatterà nel 2019 rispetto al requisito attuale riguarda lo scatto delle aspettative di vita di cinque mesi, che porterà quindi il requisito a 41 anni e cinque mesi. Per il resto non cambia nulla. Anche perché la norma che ha introdotto la pensione anticipata per i lavoratori precoci (comma 199 legge 232/2016) è strutturale.

Mi pare di capire che lei abbia tutti i requisiti previsti, quindi un anno di contributi versati entro i 19 anni e l’appartenenza a una delle categorie previste per il diritto a questa forma di pensione anticipata. Non capisco quindi quale tipo di obiezione possa aver individuato il patronato a cui lei si è rivolta, la riforma pensioni compresa nella manovra di quest’anno non modifica in alcun modo la pensione precoci.