Tratto dallo speciale:

Reddito di Cittadinanza maggio 2022: pagamento, importi e saldo

di Redazione PMI.it

scritto il

Pagamento del Reddito di Cittadinanza di maggio 2022: date in calendario, importi mensili, regole per l'integrazione con l'Assegno Unico, rinnovo RdC.

Dopo il debutto dell’integrazione dell’Assegno Unico nella rata di aprile del RdC (con la quota di RdC/AU calcolata secondo requisiti e date a sé), il pagamento del Reddito di Cittadinanza nel mese di maggio 2022 è previsto come di consueto in due date differenti.

Di seguito gli importi e gli appuntamento in calendario per i pagamenti di Pensione e Reddito di Cittadinanza di maggio 2022.

Reddito di Cittadinanza: pagamento di maggio 2022

Come da prassi, le tranche di pagamento mensile del Reddito di Cittadinanza seguono un doppio binario:

  • l’accredito arriva dopo il 15 maggio ai nuovi percettori RdC che hanno presentato per la prima volta la richiesta del sussidio o che lo hanno rinnovato a marzo (saltando un mese come da regola), dopo la scadenza delle prime 18 mensilità;
  • la ricarica arriva dopo il 25 maggio per i titolari di RdC che lo hanno già percepito almeno una volta, purché non siano trascorsi più di 18 mesi dalla prima rata e che abbiano presentato un ISEE 2022 in corso di validità.

Quando accreditano il Reddito di Cittadinanza questo mese?

Sono in lavorazione gli esiti delle ricariche del Reddito e Pensione di Cittadinanza di questo mese. La ricarica di PdC e RdC card (Carta Reddito di cittadinanza) è prevista dal 26 maggio 2022, con Poste Italiane che, dopo aver ricevuto le disposizioni di pagamento dall’INPS, può comunque terminare i pagamenti entro fine mese.

Quanto viene pagato di RdC?

La rata di maggio del Reddito di Cittadinanza si calcola con la nuova regola 2022 in base alla quale, se uno dei membri del nucleo familiare sta ricevendo un trattamento assistenziale INPS, tale reddito si somma all’imponibile di riferimento per calcolare requisito di accesso al beneficio e importo della ricarica.

Come si calcola l’integrazione del reddito familiare?

L’importo erogato dipende dagli altri trattamenti assistenziali e dai redditi percepiti dalla famiglia. Il nucleo ha diritto al beneficio massimo solo nel caso in cui non percepisca trattamenti assistenziali e altri redditi rilevati nell’ISEE.

Come funziona la scala di equivalenza?

La scala di equivalenza è pari ad 1 per il primo componente del nucleo ed è incrementata di 0,4 per ogni altro componente maggiorenne oppure 0,2 se minorenne. Il massimo è 2,1, che arriva a 2,2 in presenza di componenti disabili gravi o non autosufficienti.

Quando viene pagato l’Assegno Unico con RdC?

Gli importi dell’integrazione RdC/AU sono sempre corrisposti il mese successivo a quello della rata del Reddito di Cittadinanza, per poter verificare i requisiti e calcolare l’importo spettante. Quindi, nel mese di maggio si riceve, assieme alla rata effettiva di RdC, anche la quota di integrazione dell’Assegno Unico riferito ad aprile, mentre a giugno si riceve la quota di integrazione riferita a maggio.

=> Calcolo Reddito di Cittadinanza

Come verificare saldo e ricarica RdC?

La verifica del pagamento della Pensione o del Reddito di Cittadinanza si effettua online, per telefono, sia app o allo sportello Postamat, con i seguenti metodi:

  • online su redditodicittadinanza.gov.it, area verifica saldo carta, con credenziali SPID, CIE o CNS;
  • per telefono al numero verde 800 666 888 gratuito, sul tasto “1” e poi il codice della card;
  • allo sportello Postamat, anche per prelevare (100 euro al mese per i single, 220 euro per nuclei di quattro persone);
  • via App INPS “Reddito di Cittadinanza”.

=> Reddito di Cittadinanza quando scade? Il calendario

Sospensione per RdC in scadenza ad aprile o maggio

Per chi ha presentato domanda di RdC o PdC a ottobre 2020, trascorsi 18 mesi, si deve sospendere per una mensilità il sussidio e fare domanda di rinnovo. Se ci sono tutti i requisiti, da giugno si potrà ricevere una nuova ricarica.

Come si rinnova il Reddito di Cittadinanza?

Per chi ha terminato le prime 18 rate di sussidio ad aprile 2022, la domanda di rinnovo per le successive 18 rate si può trasmettere a partire da subito, per via telematica sul sito del Governo (www.redditodicittadinanza.gov.it) con SPID, oppure tramite il servizio online del sito INPS “Reddito di cittadinanza e pensione di cittadinanza”. Ci si può anche rivolgere gratuitamente a CAF e Patronati così come agli uffici postali del Comune di residenza.

N.B.  Il rinnovo non è previsto per la Pensione di Cittadinanza, che continua ad essere erogata in presenza di tutti i requisiti, senza limiti temporali.