Tratto dallo speciale:

Smart Working: come ridurre le spese di casa

di Redazione PMI.it

scritto il

Lo smart working comporta vantaggi e svantaggi in termini di risparmi e costi, ma questi ultimi possono essere ridotti con opportuni accorgimenti.

Le restrizioni ovvero le misure cautelative messe in campo dal governo italiano, come del resto anche quelli dei Paesi nel resto del mondo, con lo scopo di contenere il rischio di contagio da Coronavirus, hanno portato moltissime realtà produttive a dover a ripensare il modo di lavorare. In moltissimi casi si è potuto ricorrere allo smart working, offrendo al paese intero l’occasione per sperimentare questa modalità di lavoro agile e comprenderne vantaggi e svantaggi anche sotto il profilo dei costi.

=> Coronavirus: costi e risparmi dello smart working

Smart working: come ridurre i costi di luce e gas

Se da una parte per i datori di lavoro e le aziende il ricorso al lavoro da remoto comporta dei notevoli risparmi in termini di consumi energetici e di acquisto/affitto di spazi di lavoro, dall’altra, la diffusione dello smart working, per le attività lavorative che lo consentono, e dello smart learning, per continuare a garantire il diritto allo studio nonostante l’obbligo di adeguarsi alle precauzioni che impongono di rimanere a casa, hanno inevitabilmente comportato un aumento dei consumi domestici, in particolar modo di luce e gas.

Costi in realtà ampiamente compensati dai risparmi derivanti dal lavorare da remoto, da casa, in termini non solo di tempo (in media gli italiani impiegano 90 minuti per recarsi sul luogo di lavoro), evitando gli spostamenti casa-lavoro, ma anche di denaro, eliminando i costi relativi al rifornimento di carburante e/o di acquisto dei biglietti/abbonamenti per i mezzi pubblici. Senza considerare che a guadagnarci è anche l’ambiente, con una drastica riduzione delle emissioni di CO2.

=> Smart working: ecco quanto si risparmia

Secondo una stima di SosTariffe.it è però possibile ridurre le spese di casa derivanti dal ricorso allo smar working da un minimo di 50 euro fino a un massimo di 265 euro, valutando le alternative disponibili nel mercato libero dell’energia e del gas, per i diversi profili analizzati da SosTariffe.it: single, coppie e famiglie. La stima dei costi e dei risparmi è stata calcolata sulla base della spesa annua per tali utenze, partendo dai dati dei costi di luce e gas, relativi a marzo 2020, del mercato tutelato.

Smart working: risparmiare sui costi di connessione

Cambiare fornitore, a prescindere dalla tipologia di servizio, è quasi sempre la migliore strategia da attuare per ridurre i costi. questo vale anche con riferimento hai costi relativi alla connessione internet indispensabile, ovviamente, per lavorare da remoto in modalità smart working. Secondo un altro studio sempre effettuato da SosTariffe.it, gran parte delle famiglie hanno all’attivo un’offerta di tipo ADSL sottoscritta parecchi anni fa. L’ideale per queste utenze sarebbe passare alle soluzioni migliorative oggi disponibili, con le quali, a meno di 30 euro al mese e con l’attivazione del nuovo abbonamento direttamente online, si ha la possibilità di navigare a velocità più elevate, grazie alla potenza della fibra ottica di tipo FTTC o FTTH.

=> Telefonia: offerte integrate per fisso, mobile e Internet

Un’altra possibilità esistente per i clienti che non fossero raggiunti dalla fibra ottica è quella di scegliere un’offerta Internet wireless la quale, grazie alla tecnologia fibra mista radio, consente di connettersi alla velocità anche di 100 Mega (la tradizionale promozione ADSL prevede fino a 20 Mega).

Ci sono poi numerosissime offerte proposte dagli operatori di telefonia mobile che includono mela promozione tantissimi giga, a volte anche illimitati soprattutto in questo periodo di emergenza COVID-19, come iniziativa di solidarietà digitale, che consentono di utilizzare la connessione anche in modalità tethering, ovvero utilizzando lo smartphone per fare hotspot, lavorando in maniera agevole ovunque ci si trovi, quindi anche a casa o magari in giardino per chi ha questa possibilità. Quasi sempre inclusi negli offerte ci sono anche minuti illimitati di chiamate, utili per rimanere in contatto con i colleghi di lavoro anche senza ricorrere ha la connessione internet e quindi a strumenti per effettuare chiamate voice over IP (VoIP) o videochiamate. Anche in questo caso si possono ottenere notevoli risparmi cambiando operatore e sfruttando la promozione offerta per effettuare il passaggio mantenendo il proprio numero.

I Video di PMI

Guida agli Eco-incentivi auto e moto 2020