Tratto dallo speciale:

ICT Skills: cercasi esperti e-Security

di Noemi Ricci

scritto il

I professionisti più richiesti del 2018 sono gli esperti del settore ICT e della sicurezza informatica: a cercare profili altamente specializzati è anche il Dipartimento delle informazioni per la sicurezza.

Tra le figure professionali più richieste spiccano i professionisti del settore dell’Information and Communications Technology, meglio noto come ICT, per effetto della sempre più diffusa digitalizzazione. Una figura professionale cruciale in questo percorso innovativo delle aziende è quella dell’esperto in sicurezza informatica. A rivelarlo è l’ultimo report dell’osservatorio sulle competenze digitali di ClicLavoro che conferma in questo modo la necessità delle imprese di assumere figure in grado di definire le policy, le strategie e i programmi, nonché la strutturazione dei programmi di controllo volti a garantire la sicurezza delle informazioni e dei dati, delle reti e dei sistemi informativi. Ad essere fortemente richiesti sono profili altamente specializzati quali cyber security consultant, cyber security architect, cyber security project manager e network system.

=> Digitale per il Business

GDPR

A contribuire a far crescere la richiesta delle aziende di figure specializzate nella sicurezza informatica è anche l’imminente entrata in vigore del GDPR (General Data Protection Regulation), il nuovo regolamento comunitario sulla privacy  che vede coinvolte anche le Pubbliche Amministrazioni.

=> Corsi aziendali sul nuovo GDPR 

Esperti in sicurezza informatica

A ricercare figure professional altamente specializzate in cybersecurity è anche il Dipartimento delle informazioni per la sicurezza (DIS) della Presidenza del Consiglio dei Ministri, il cui compito principale è garantire la sicurezza informatica nel nostro Paese. Il DIS ha infatti avviato una fase di recruitment, non avviando un concorso pubblico ma attivando, dai primi giorni del 2018, una banca dati dove giovani diplomati e laureati con solide ICT skills possono inviare, fino all’8 marzo 2018, il proprio CV che dimostri competenze ed esperienze nei settori della ricerca, monitoraggio, analisi e contrasto della minaccia cibernetica.

Dopo aver selezionato i curriculum più aderenti alle richieste del DIS (verranno valutate positivamente  le capacità di analisi nel settore cyber con riferimento ai contesti geopolitici, una conoscenza delle tecniche di data mining e di Big Data analytics, di analisi del web e dei social media) verrà avviata una seconda fase di selezione in cui saranno verificati i profili di professionalità, affidabilità e sicurezza dei candidati.

Per inviare la propria candidatura consultare il sito del DIS.