Imprese del Tessile: pronto il bonus fiscale

di Roberto Grementieri

scritto il

Disponibile sul sito dell’Agenzia delle Entrate il modello di comunicazione, con relative istruzioni per inviare i dati sugli investimenti in attività  di ricerca industriale e di sviluppo finalizzati alla realizzazione di campionari per cui è possibile fruire della detassazione dal reddito d’impresa introdotta dal decreto incentivi (d.l. 40/2010, articolo 4, commi da 2 a 4).

Il modello è stato approvato con un provvedimento, a firma del direttore dell’Agenzia, del 2 aprile. In base al decreto possono fruire del bonus fiscale le imprese che svolgono le attività  indicate nelle divisioni 13 e 14 della tabella Ateco 2007 per gli investimenti realizzati dal periodo d’imposta successivo a quello in corso al 31 dicembre 2009 e fino alla chiusura del periodo d’imposta in corso al 31 dicembre 2010.

I contribuenti interessati devono inviare direttamente, o tramite intermediari abilitati, per via telematica alla Agenzia delle Entrate la comunicazione dall’1 dicembre 2010 al 20 gennaio 2011 utilizzando il software disponibile sul sito dell’Agenzia entro il prossimo 20 novembre.

Gli incaricati dell’invio telematico dovranno consegnare ai soggetti richiedenti una copia della comunicazione inviata e della risposta dell’Agenzia che certifica l’effettiva ricezione e che vale come prova dell’avvenuta presentazione.
La comunicazione, inoltre, dovrà  essere sottoscritta sia dall’incaricato alla trasmissione sia dal contribuente interessato, che dovrà  conservarne una copia.

Nella comunicazione andranno indicati i dati personali e identificativi del contribuente, l’ammontare degli investimenti agevolabili e il risparmio d’imposta richiesto.

L’Agenzia delle Entrate comunicherà  il valore massimo del risparmio d’imposta spettante e, se le domande presentate complessivamente supereranno lo stanziamento di 70 milioni di Euro, il beneficio sarà  erogato in modo proporzionale all’importo del risparmio d’imposta richiesto.