Tratto dallo speciale:

Energia: 80% Pmi su Mercato Libero

di Redazione PMI.it

scritto il

Le Pmi italiane hanno scoperto il mercato libero dell'energia e gas. Il 2009 ha segnato il passaggio (+15%): la maggioranza opta per i fornitori alternativi

Presentati oggi gli studi “Osservatorio energia 2009” e “Sme Business Panel Energia 2009-2010” al convegno “I mercati energetici liberalizzati – la concorrenza, le performance aziendali, il parere delle diverse parti interessate“.
sul mercato dell’energia elettrica: in base ai dati illustrati da CAI (Customer Asset Improvement), nel 2009 le Pmi italiane hanno optato in massa per i fornitori alternativi.

L’80% delle Pmi è oggi sul cosiddetto mercato elettrico libero e l’86% per contratti gas. Nel 2009, a cambiare fornitore è stato il 15%.

Una scelta conveniente per molte piccole aziende, dal momento che il mercato libero consente di personalizzare l’offerta in base agli effettivi bisogni elettrici e scegliere l’opzione tariffaria più conveniente.

Il mercato libero, tanto dell’energia elettrica quanto del gas, ha introdotto anche in Italia le offerte a prezzo variabile, oggi proposte da numerosi gestori alternativi: basate sull’andamento di indici di Borsa, possono portare a risparmiare notevolmente sui costi in bolletta.

Una scelta che paga, come confermano gli indici di soddisfazione indicati dagli studi: per el imprese, il gradimento è elevato e si colloca nel range 85/100 – 90/100.