Tratto dallo speciale:

Detrazione IRPEF 50% ufficiale per impianti fotovoltaici

di Francesca Vinciarelli

scritto il

L'Agenzia delle Entrate conferma la detrazione IRPEF al 50% per ristrutturazioni edilizie applicabile anche all'istallazione di impianti fotovoltaici: ecco a quali condizioni.

Ufficiale la possibilità di applicare la detrazione IRPEF del 50%, prevista per le ristrutturazioni edilizie anche agli impianti fotovoltaici.

A comunicare l’approvazione dell’istanza all’Agenzia delle Entrate è stata  ANIE/GIFI.

E’ la conferma dell’interpretazione giuridica secondo cui il bonus IRPEF 50% previsto per ristrutturazioni di impianti elettrici, di riscaldamento e idraulici (articolo 16 bis del DPR 917 del 1986)  si può estendere anche agli interventi che prevedono l’installazione di impianti fotovoltaici.

=> Leggi come applicare la detrazione IRPEF 50% ad impianti fotovoltaici

La detrazione si applicherà quindi anche all’istallazione di pannelli fotovoltaici per la produzione di energia elettrica fino a 20 kw nominale.

Secondo l’interpretazione dell’Agenzia, il bonus del 50% viene riconosciuto per impianti fotovoltaici che vanno a soddisfare essenzialmente i bisogni energetici dell’abitazione e non è cumulabile con altri incentivi previsti per il Fotovoltaico.

=>Leggi come inserire la detrazione 50% nel Modello 730/2013

Al contribuente che intenda beneficiare della detrazione,  non è richiesta «particolare documentazione che attesti il risparmio energetico, in quanto, anche in base alle indicazioni del MiSE, la realizzazione dell’impianto a fonte rinnovabile comporta in sé un miglioramento della prestazione energetica dell’edificio e quindi non è necessario produrre alcuna certificazione, con notevoli effetti quindi di semplificazione e riduzione di oneri», ha spiegato il presidente di GIFI, Valerio Natalizia.

=> Scopri le detrazioni fiscali 2013 per la ristrutturazione edilizia

«La risposta va incontro alle aspettative del settore», ha commentato con soddisfazione il direttore generale di ANIE, Maria Antonietta Portaluri.  Dunque, una buona notizia per il settore delle Rinnovabili e del Fotovoltaico in particolare, dopo il duro colpo dei cambiamenti normativi e del calo nella domanda per le tariffe incentivanti del Conto Energia.