Tratto dallo speciale:

Detrazioni fiscali 2013 per ristrutturazione edilizia

di Francesca Vinciarelli

scritto il

Ristrutturazioni edilizie e detrazioni IRPEF del 50% ecco chi può richiederla, a partire da quando e per quali spese.

Per le ristrutturazioni edilizie verranno concesse per il 2013 detrazioni fiscali che il del Decreto Sviluppo (decreto legge n. 83/2012) ha innalzato dal 36% al 50%.

La detrazione IRPEF per le spese di ristrutturazioni edilizie sostenute a partire dal 26 giugno 2012 fino a massimo 96mila euro per unità immobiliare. La detrazione andrà spalmata su 10 annualità.

=> Vai alla guida sulle detrazioni per ristrutturazioni

Le spese che è possibile portare in detrazione sono quelle di manutenzione straordinaria, le opere di restauro e di risanamento conservativo, eliminazione delle barriere architettoniche e più in generale gli interventi volti a favorire la mobilità interna ed esterna all’abitazione delle persone portatrici di handicap gravi, prevenzione delle intrusioni e degli infortuni domestici e le ristrutturazioni edilizie, soprattutto se per ricostruire o ripristinare un immobile danneggiato da eventi calamitosi.

=> Scopri quando il bonus ristrutturazioni vale anche per il Fotovoltaico

L’agevolazione riguarda anche l’acquisto di immobili ristrutturati da imprese di costruzione o ristrutturazione o da cooperative.

Il dettagli di tutte le spese per le quali è possibile richiedere la detrazione IRPEF sono elencate nell’articolo 3 del Testo unico delle disposizioni legislative e regolamentari in materia edilizia.

Queste andranno dimostrate effettuando i pagamenti tramite bonifico bancario nel quale deve essere indicato che la transazione riguarda una ristrutturazione edilizia per la quale si chiede la detrazione del 50%. Alla dichiarazione dei redditi andrà poi allegata anche una copia della distinta e della fattura.

I Video di PMI

Aliquote IRPEF e scaglioni di reddito