Tratto dallo speciale:

Horizon 2020, bandi per PMI italiane rinviati al 27 ottobre

di Francesca Vinciarelli

scritto il

Horizon 2020: il MiSE ha prorogato l'apertura dello sportello agevolativo al 27 ottobre.

Ufficiale il via ai bandi destinati alle PMI italiane finanziati dal programma UE “Horizon 2020”: a partire dalle ore 9.00 del prossimo 27 ottobre aprirà lo sportello agevolativo a favore dei progetti di ricerca e sviluppo negli ambiti tecnologici (clima, energia, innovazione sociale ed economica, alimentazione, tecnologie, nanotecnologie, scienze, trasporti).

Scadenze

La data ufficiale è stata pubblicata in Gazzetta Ufficiale n. 222 del 24/09/14, per mezzo del Comunicato del Ministero dello Sviluppo Economico che proroga l’apertura dello sportello dal 30 settembre 2014 al 27 ottobre 2014. A partire 15 ottobre 2014 potrà invece essere compilata la domanda di accesso alle agevolazioni. In ciascuna giornata di apertura lo sportello agevolativo sarà aperto dalle ore 9.00 e fino alle ore 19.00.

=> Leggi come funziona il bando Horizon 2020

Risorse

In totale lo stanziamento è pari a 300 milioni di euro, di cui il 60% riservato a imprese di piccolissime, piccole e medie dimensioni, e alle reti di imprese a patto che siano costituite prevalentemente da micro e PMI. All’interno di questo 60% il 25% (45 milioni di euro) è riservato alle micro e PMI.

Progetti

I progetti devono prevedere un ammontare complessivo di spese ammissibili compreso tra 800 mila e 3 milioni di euro e possono essere presentati dalle imprese singolarmente o in forma congiunta, anche con organismi di ricerca, fino a un massimo di 3 soggetti proponenti.

Finanziamento agevolati

È previsto un finanziamento agevolato pari al 20% del tasso di riferimento stabilito dalla Commissione europea, comunque non inferiore allo 0,8%, per una durata di 8 anni più un periodo di preammortamento di 3 anni. La percentuale delle spese sostenute dalle è pari al:

  • 70% per le piccole imprese;
  • 60% per le medie imprese;
  • 50% per le grandi imprese.