La Banca del Sud sarà il Mediocredito?

di Noemi Ricci

scritto il

Dovrebbe presto essere formalizzata l'acquisizione del Mediocredito centrale come futura Banca del Sud: avendo già la licenza bancaria, renderà più rapida l'entrata in scena dell'istituto di credito per le Pmi del Mezzogiorno

Nuovo passo avanti per il progetto della Banca per le imprese del Mezzogiorno: in qualità di rappresentante delle banche di credito cooperativo, Poste Spa e Ministero dell’Economia, Iccrea ha presentato richiesta per acquisire il Mediocredito centrale da UniCredit e trasformarlo nella Banca del Sud.

Un’operazione che renderà più rapida l’operatività del nuovo istituto volto a sostenere le Pmi meridionali: in possesso di una licenza bancaria piena rilevando Mediocredito Iccrea non dovrà attendere la concessione di una nuova licenza.

Dunque la Banca del Mezzogiorno utilizzerà le strutture del Mediocredito ribattezzandole, oltre ai già previsti sportelli di Poste e Banche di credito cooperativo, che parteciperanno all’iniziativa.

Già dal primo settembre UniCredit ha formalizzato la scissione formale dal gruppo: competenze, know-how, specializzazioni nell’erogazione del credito a medio-lungo termine e attività di secondo livello potranno essere sfruttate dalla Banca del Mezzogiorno.

Ora si tratta di aspettare qualche settimana perchè venga stabilito il prezzo della cessione, un processo che vede coinvolti anche Kpmg e Price Waterhouse.

Niente di invariato nei piani della Banca del Sud: il programma rimane quello ideato inizialmente dal ministro dell’Economia Giulio Tremonti.