Pmi Confcommercio, 3 mld di euro da Intesa Sanpaolo

di Redazione PMI.it

scritto il

Il nuovo accordo tra Intesa Sanpaolo e Confcommercio è finalizzato a sostenere la lquidità delle Pmi del Commercio, Turismo e Servizi con un plafond di 3 mld di euro

È finalizzato al sostegno delle piccole e medie imprese il nuovo accordo nazionale tra Intesa Sanpaolo e la Confcommercio, presentato in questi giorni da Cassa di Risparmio del Veneto, Confcommercio di Verona e Consorzio Fidi Confidi Veneto per la provincia di Verona, per una dotazione complessiva (messa a disposizione dalla banca) di 3 miliardi di euro destinato alle Pmi associate.

In particolare, l’accordo riguarda le imprese del Commercio, Turismo e Servizi: soddisfare le esigenze di cassa, servirà a realizzare nuovi progetti e a rafforzare il patrimonio.

Per le aziende costituite in forma di società di capitali, l’area di intervento è in primis miglioramento della struttura patrimoniale entro un dato periodo (5 anni o anche 10 anni in presenza di garanzie forti) per un massimo di 500 mila euro.

Finanziabile anche lo sviluppo produttivo attraverso Investimenti Business a medio o lungo termine (anche già ultimati ma da non oltre 12 mesi rispetto alla data di presentazione della domanda, oltre a quelli ancora in corso o da realizzare).

Inoltre, viene data alle Pmi la possibilità di gestire in modo flessibile i finanziamenti, mediante ulteriori erogazioni o estensione della durata del finanziamento, quindi richiedendo uno dei canali Rinvio rata Mutuo, RestartMutuo, Extendi, Riequilibrio Business.

Possibile, infine, estendere le scadenze a breve termine delle tipologie Finanziamento scorte, Finanziamento imposte e mensilità aggiuntive, Finanziamento Liquidità Business, Copertura rischi, crediti commerciali, Anticipo Transato POS.

I Video di PMI