Emilia-Romagna: 5 bandi per Pmi innovative e in crisi

di Noemi Ricci

scritto il

L'Emilia Romagna ha attivato cinque nuovi bandi a sostegno di co-garanzie, nacita di reti di impresa, start-up di aziende innovative, Export e nuove comparative di lavoratori in difficoltà

In arrivo 70 milioni di euro da parte della Regione Emilia-Romagna per sostenere il credito alle reti di imprese, allo start-up aziende innovative e cooperative, oltre che per incentivare la presenza sui mercati internazionali.

Tra i cinque nuovi bandi, per prima cosa è previsto un fondo di cogaranzia da 50 mln di euro annui, per aziende con necessità di liquidità a breve e medio termine.

Alla creazione di reti aziendali, invece, sono destinati 4 milioni di euro. La rete deve essere composta da almeno 3 aziende, per un importo massimo finanziabile di 150mila euro.

Altri 2 milioni di euro sono stati assegnati al sostegno dell’avvio di impresa di nuove realtà innovative. A queste verrà finanziato al massimo il 70% dell’importo previsto fino ad un massimo di 100mila euro.

A seguire, altri 11 milioni di euro saranno destinati all’Export, sempre dando la priorità ai consorzi e alle forme aggregate di impresa.

Infine, alle nuove cooperative (di chi ha perso il lavoro o proviene da aziende in crisi, precari e disoccupati) andrà un milione di euro, per un importo massimo di ogni singolo contributo pari a 50mila euro.

I Video di PMI

Come consultare i bandi regionali