Terremoto Emilia: fondo speciale per imprese agricole

di Teresa Barone

scritto il

La Regione Emilia Romagna annuncia finanziamenti agevolati per le imprese agricole danneggiate dal sisma, attraverso un fondo “ponte” che anticipa i contributi statali.

Sono 14 mila le imprese agricole emiliane danneggiate dal terremoto, e proprio per agevolare la ripresa in tempi brevi, evitando le lunghe attese dei contributi previsti dallo Stato, è stato attivato un fondo “ponte” basato sull’anticipazione dei finanziamenti da parte delle banche a tasso ridotto.

Fondo ponte per le imprese agricole

Il fondo “ponte” annunciato dall’assessore prevede quindi anticipazioni bancarie della Cassa Depositi e Prestiti.

Questa iniziativa, unitamente alla sospensione dell’IMU e all’introduzione di ammortizzatori sociali per i lavoratori stagionali, rappresenta una strategia messa in atto dalla Regione Emilia Romagna per sostenere l’economia agricola del territorio dopo il terremoto.

L’assessore regionale all’Agricoltura Tiberio Rabboni ha illustrato i dati preliminari riguardo i danni subiti dalle imprese agricole, tutt’altro che rassicuranti: 14 mila le aziende colpite, di cui 700 con allevamenti, per un totale di 215 mila ettari di terreno e pari al 20% della superficie agricola regionale.