Bandi start-up: contributi alle imprese pugliesi

di Teresa Barone

scritto il

La CCIAA di Taranto incentiva gli investimenti delle nuove start-up concedendo un abbattimento al 100% degli interessi sui finanziamenti.

La Camera di Commercio di Taranto promuove la formazione di nuove start-up con un bando destinato alle PMI della provincia: sono previsti contributi in conto interessi per le imprese iscritte al Registro delle imprese che abbiano stipulato finanziamenti nel periodo compreso tra il 1 maggio 2011 e il 22 maggio 2012.

Le imprese devono obbligatoriamente  appartenere a una di queste categorie: innovative, femminili, giovanili o sociali.

Bando start-up

Il bando è destinato alle start-up che abbiano attivato mutui o prestiti, concedendo un abbattimento del 100% del costo per interessi del finanziamento su un ammontare massimo pari a 25 mila euro.

Nel caso in cui il prestito superi questa soglia, l’ammontare del contributo sarà calcolato sulla base del costo per interessi relativo a tale importo massimo. In ogni caso gli incentivi camerali erogati dalla CCIAA di Taranto non possono andare oltre i 2 mila euro per impresa.

Le domande possono essere inviate entro il 22 maggio attraverso il servizio PEC alla CCIAA di Taranto.

Il bando è pubblicato sul sito della CCIAA di Taranto