Tratto dallo speciale:

Investimenti sostenibili 4.0: al via gli incentivi per le MPMI

di Redazione PMI.it

scritto il

Al via il bando che stanzia risorse per promuovere le MPMI nell’avvio di investimenti digitali 4.0, economia circolare e risparmio energetico.

Prende ufficialmente il via il 18 maggio 2022 il bando promosso da MISE per sostenere le MPMI che promuovono progetti digitali 4.0, economia circolare e risparmio energetico. A partire da questa data, infatti, le micro e piccole e medie imprese italiane potranno richiedere gli incentivi per realizzare nuovi investimenti e favorire la transizione digitale, ma anche per sostenere le attività manifatturiere.

Il bando si basa sullo stanziamento di 678 milioni di euro per l’avvio di finanziamenti garantiti dal programma d’investimento europeo React-Eu e dai fondi di coesione, risorse destinate per circa 250 milioni agli investimenti da realizzare nelle regioni del Centro – Nord e per 428 milioni alle regioni del Mezzogiorno.

Le imprese possono richiedere l’agevolazione se nei due anni precedenti la presentazione della domanda non hanno avviato una delocalizzazione verso l’unità produttiva oggetto dell’investimento, impegnandosi a non delocalizzare anche fino ai due anni successivi.

Per le MPMI, inoltre, è prevista una prima fase dedicata alla compilazione della documentazione che verrà avviata il prossimo 4 maggio. Gli sportelli online, inoltre, verranno gestiti da Invitalia per conto del MISE.

Sosteniamo l’ammodernamento tecnologico delle imprese italiane attraverso investimenti in progetti innovativi destinati a migliorare la sostenibilità energetica dei processi produttivi – dichiara il Ministro Giancarlo Giorgetti.

Secondo Giorgetti, inoltre, è diventato prioritario accelerare l’utilizzo di nuove tecnologie che siano in grado di aumentare il livello di efficientamento e risparmio energetico per ridurre il costo delle bollette.