Tratto dallo speciale:

Manovra 2022: rinnovo incentivi e nuove misure per le imprese

di Redazione PMI.it

scritto il

In Manovra 2022 in rinnovo di Nuova Sabatini, Contratti di Sviluppo e Fondo di Garanzia ma anche nuovi incentivi anti-crisi e per la transizione green.

Nel testo della Legge di Bilancio 2022, il Governo ha inserito il rinnovo degli incentivi e la definizione di nuove misure per la crescita e il sostegno alle imprese, per incrementarne la competitività anche attraverso investimenti innovativi per la transizione digitale e green. Tra le novità, ad esempio, nella Manovra 2022 ci sono nuove formule di assunzioni agevolate. In particolare, un esonero contributivo per i datori di lavoro privati che assumono con contratto a tempo indeterminato lavoratori subordinati, indipendentemente dalla loro età anagrafica, che provengono da imprese in crisi.

Ci sono poi le misure per incentivare gli investimenti produttivi e per lo sviluppo competitivo, anche all’estero. Ad esempio, è previsto un incremento delle risorse a sostegno dell’internazionalizzazione delle imprese e la proroga dei crediti d’imposta 4.0 in ricerca e sviluppo, transizione ecologica e innovazione tecnologica.

Inoltre, sono state rifinanziate:

  • la Nuova Sabatini con 900 milioni di euro complessivi dal 2022 al 2026,
  • Contratti di Sviluppo con 450 milioni per il 2022
  • il Fondo di garanzia con un incrementato complessivo di ulteriori 3 miliardi fino al 2027.

Sono stati poi istituiti presso il MiSE, due Fondi dedicati alla transizione industriale e ai lavoratori delle PMI in crisi:

  • Il Fondo per la transizione industriale, con 150 milioni di euro per il 2022, incentiva l’adeguamento del sistema produttivo alle direttive UE su cambiamenti climatici, attraverso agevolazioni per investimenti in efficientamento energetico, riutilizzo per impieghi produttivi di materie prime e riciclate, riutilizzo della CO2.
  • Il Fondo per i lavoratori in crisi, con 600 milioni di euro ino al 2024, incentiva la pensione anticipata, su base convenzionale, dei dipendenti di PMI in crisi con almeno 62 anni.

=> Pensione anticipata a 62 dalle PMI in crisi: scivolo in Manovra

Per Alitalia è stata prorogata fino al 2023 la cassa integrazione per i lavoratori, mentre è stato esteso al 2022 il rimborso dei biglietti che i passeggeri. Rinviato infine al 1° gennaio 2023 l’entrata in vigore della Sugar e della Plastic Tax.