Tratto dallo speciale:

Credito agevolato: il supporto all’export di SIMEST si fa in quattro

di Redazione PMI.it

scritto il

Tante sono le agevolazioni del Gruppo CDP per esportatori italiani di beni di investimento per battere la concorrenza internazionale.

Per le imprese italiane che esportano beni d’investimento affrontare la concorrenza internazionale, SIMEST ha lanciato due nuovi strumenti in grado di supportarle nella competizione con i concorrenti di altri Paesi. Si tratta di due agevolazioni – dedicate in particolare a PMI e MidCap:

  • Contributo su Lettere di Credito Export
  • Contributo sul Leasing all’Esportazione.

Le due soluzioni si vanno ad affiancare a quelle su cui la società del Gruppo CDP è storicamente operativa: Contributo Export su Credito Fornitore, erogato da SIMEST in favore dell’esportatore italiano. Contributo Export sul Credito Acquirente, concesso direttamente al cliente estero dell’esportatore italiano. In entrambi i contributi, si interviene sui tassi d’interesse delle operazioni sottostanti.

Le nuove agevolazioni SIMEST per PMI e MidCap

Ma come funzionano invece e a chi sono rivolti i due nuovi strumenti? Ce lo ha spiegato Carolina Lonetti, Responsabile Export Finance di SIMEST.

Il Contributo su Lettere di Credito Export è rivolto alle imprese italiane che richiedono il pagamento delle proprie commesse estere tramite una lettera di credito emessa da una banca estera e finanziata a medio lungo termine da una banca italiana confermante.

Il Contributo sul Leasing all’Esportazione, invece, è rivolto alle imprese italiane che richiedono il pagamento delle proprie commesse estere tramite una lettera di credito emessa da una banca estera e finanziata a medio lungo termine da una banca italiana confermante.

Si tratta di uno strumento dedicato sia alle imprese italiane che concedono in leasing a medio lungo termine beni strumentali e relativi servizi, sia alle società di leasing italiane che acquistano beni e servizi da produttori italiani per concederli in locazione a controparti estere.

SIMEST ha introdotto queste nuove agevolazioni per rendere ancor più significativo il proprio contributo al consolidamento  e al miglior posizionamento delle imprese esportatrici italiane che si confrontano con la concorrenza, permettendo loro l’accesso a una gamma ancora più ampia e articolata di agevolazioni dedicate. Un obiettivo cruciale in un contesto internazionale post-pandemico. Del resto, come conclude Lonetti:

la nostra mission di istituzionale è proprio supportare l’internazionalizzazione delle imprese italiane, sostenendone la crescita attraverso agevolazioni che le aiutino a sfruttare le opportunità di espansione offerte dalla domanda estera.

I Video di PMI