Tratto dallo speciale:

Voucher digitalizzazione, le imprese assegnatarie

di Barbara Weisz

scritto il

Elenchi assegnatarie voucher digitalizzazione PMI: domande dal 14 settembre, fino a 10mila euro per acquisto di hardware, software e servizi.

Dal 14 settembre le imprese risultate idonee per i voucher digitalizzazione possono presentare domanda di finanziamento: gli elenchi delle assegnatarie sono stati pubblicati dal Ministero dello Sviluppo Economico, completi di importo del contributo a disposizione. Che può arrivare fino a un massimo di 10mila euro per l’acquisto di tecnologie finalizzate alla digitalizzazione dell’azienda (hardware, software, servizi) coprendo il 50% delle spese ammissibili.

Sul sito del MiSE, è possibile consultare gli elenchi per Regione. Le assegnatarie sono indicate nell’allegato A del decreto, ulteriori due elenchi riportano le imprese che non hanno ricevuto il beneficio.

Come ottenere il contributo

Chi ha presentato validamente domanda entro lo scorso 12 febbraio, e che si ritrova ora tra gli ammessi, dovrà chiedere l’erogazione delle somme a partire dal 14 settembre, utilizzando la procedura informatica fornita dal ministero.

La domanda così presentata è conforme allo schema previsto dal decreto direttoriale 24 ottobre 2017, come modificato dal decreto direttoriale 14 marzo 2018. Alla domanda va unita la seguente documentazione:

  • titoli di spesa recanti le specifiche diciture previste dalla normativa di attuazione;
  • estratti del conto corrente utilizzato per i pagamenti connessi alla realizzazione del progetto agevolato;
  • liberatorie sottoscritte dai fornitori dei beni e dei servizi acquisiti, predisposte sulla base dello schema del decreto direttoriale 24 ottobre 2017;
  • resoconto sulla realizzazione del progetto, redatto secondo lo schema di cui al decreto direttoriale 24 ottobre 2017.

Data ultima di presentazione: il 13 dicembre 2018. Chi non richiede l’agevolazione per tempo ne perde l’assegnazione.

Per ogni impresa assegnataria, il decreto specifica l’importo disponibile, calcolato in base a domande arrivate e alla ripartizione dei relativi fondi.

Il riferimento normativo per i voucher digitalizzazione è il decreto ministeriale  23 settembre 2014, che fissa i requisiti.