Niente credito bancario per il 35% delle PMI

di Roberto Rais

scritto il

Secondo l’Osservatorio Banche di Unindustria Bologna, le richieste di finanziamento negati dagli istituti di credito hanno toccato picchi del 35% per le piccole aziende.

Un chiaro segnale di rifiuto, dovuto alla rigidità  delle politiche creditizie applicate e dalla crescente difficoltà  delle PMI nel rispettare i requisiti di merito.

=> Scopri tutti i finanziamenti alle PMI

Di fianco a tale dato, emerge anche un’ulteriore statistica di rilevanza: il 9% del campione ha ricevuto dalle banche richieste di rientro negli ultimi sei mesi, con una percentuale pressoché raddoppiata rispetto al 5% del 2010, e con un picco del 12% per quanto riguarda le piccole imprese con giro d’affari sotto i 5 milioni di euro.

Ancora: il 26% degli imprenditori che si è rivolto alle banche per ottenere nuovo credito nell’ultimo semestre ha ricevuto un rifiuto allo sportello.

=> Leggi di più sui prestiti alle imprese: come è andato l'inizio del 2013

In media, il 7% delle imprese ha ricevuto un diniego da parte delle banche, contro il 4,6% rilevato nel 2010, e contro un picco del 35% per quanto attiene le piccole imprese con un fatturato non superiore ai 5 milioni di euro.

Infine, l’Osservatorio riporta il “rating” che le imprese hanno dato alle banche locali, in una sorta di rivincita di giudizio.

Ebbene, in una scala di voto da 1 a 5, le banche avrebbero ottenuto un giudizio medio di 3, con un voto superiore per quanto concerne preparazione tecnica (3,3), correttezza formale (3,5) e affidabilità  (3,2).

I Video di PMI

Fondo di Garanzia per PMI