Internazionalizzazione

Certificazioni UEE: formazione a Forlì

Unione Economica Euroasiatica La Camera di Commercio di Forlì-Cesena, insieme al Gruppo Intertek, promuove un corso di formazione per illustrare le procedure di certificazione in vigore dal 2010 e relative all'Unione Economica Euroasiatica (Russia, Bielorussia, Kazakistan e a partire dal 2016 Armenia e Kirghizistan). => PMI italiane, le più deboli in Europa Seminario L’incontro si terrà mercoledì 29 giugno a Forlì nella Sala del Consiglio della  Camera di Commercio: possono partecipare gratuitamente le imprese che già vendono o vogliono approcciarsi al mercato russo e UEE, così come a tutti i...

Internazionalizzazione, tappa a Matera

Roadshow Internazionalizzazione Sarà Matera, Capitale Europea della Cultura per il 2019, la nona tappa del Roadshow 2016 dedicato all’internazionalizzazione delle imprese patrocinato dal Ministero degli Affari Esteri, dal Ministero dello Sviluppo Economico e dall'ICE-Agenzia. => Internazionalizzazione, Interpello per Nuovi Investimenti Confartigianato Matera sarà partner territoriale dell’evento, un’occasione per fornire supporto alle imprese che vogliono espandersi all’estero: la Basilicata rappresenta un terreno fertile a riguardo, tra le Regioni che hanno contribuito di più all’espansione...

Interpello nuovi investimenti: la guida delle Entrate

investimenti esteri Oltre alle imprese, possono presentare istanza di interpello su nuovi investimenti anche i soggetti non commerciali, investitori privati che finanziano nuove attività o entrano nel capitale di imprese esistenti con somme pari ad almeno 30 mln di euro: è un dei chiarimenti forniti dall'Agenzia delle Entrate in relazione alla nuova possibilità introdotta dalla Riforma Fiscale, che consente di avere un parere preventivo dal Fisco sulle regole applicabili. La circolare 25/E contiene tutti i chiarimenti sull'ambito applicativo dell'articolo 2, decreto legislativo...

Ttip, opportunità e rischi per il Made in Italy

Italy USA Con il termine Ttip si intende il trattato di liberalizzazione commerciale transatlantico che ha l’intento dichiarato di modificare regolamentazioni e standard, ovvero le barriere non tariffarie, abbattendo dazi e dogane tra Europa e Stati Uniti. In questo modo si vuole liberalizzare il commercio tra il vecchio continente ed il nord America, creando così un mercato interno tra Europa e USA e costruendo un blocco geopolitico maggiormente competitivo nei confronti di Paesi emergenti come Cina, India e Brasile. => Export Made in Italy: nuovi segnali di ripresa Il neoministro dello...

Guida al regime speciale IVA MOSS

UE Il Regime MOSS (Mini One Stop Shop) è il Regime speciale facoltativo ai fini IVA per i servizi elettronici da impresa a consumatore (B2C), forniti da prestatori non stabiliti nell’Unione Europea (VoES), esteso dallo scorso anno anche ai servizi di telecomunicazione, teleradiodiffusione ed elettronici (servizi “TTE”). => MOSS: come funziona il portale perl'IVA nella UE L’adesione ai due Regimi speciali MOSS stabiliti e non stabiliti nell’Unione Europea (“Regime UE” e “Regime non UE”) è facoltativa e permette alle imprese di dichiarare e versare l’IVA sui servizi...

Digital Challenge, concorso per startup

EIT Digital Challenge 2016 EIT Digital Challenge 2016 rappresenta il concorso dedicato a quelle startup innovative che intendono affrontare nuovi mercati e che sono alla ricerca di fondi e possibilità di networking. Si tratta della terza edizione di un concorso che ha già consentito a molte startup innovative di crescere ed accedere successivamente ad ulteriori fondi di finanziamento. Quest’anno le startup potranno competere in cinque categorie, presentando le proprie idee e tecnologie digitali: Industria digitale; Città digitali; Benessere digitale; Infrastruttura digitale; Finanza...

Internazionalizzazione: contributi alle PMI umbre

Internazionalizzazione È attivo il Programma Fiere 2016 promosso dalla Regione Umbria, che supporta le micro imprese e le PMI che vogliono investire nella promozione dell’export e dell’internazionalizzazione. La Regione concede contributi per l’acquisto di spazi espositivi nell’ambito di manifestazioni fieristiche internazionali, inserite nel Programma Promozionale. => Internazionalizzazione in Tunisia Contributi Per le imprese sono previsti contributi a fondo perduto che possono coprire il 50% delle spese totali, fino a un importo massimo pari a 10mila euro per ciascuna fiera. Domande Sono...

Internazionalizzazione, Interpello per Nuovi Investimenti

Internazionalizzazione L’articolo 2 del decreto 147/2015 (Decreto Internazionalizzazione) attuativo della Delega di Riforma Fiscale prevede che le imprese possano, presentando un business plan, inoltrare un’istanza di interpello sul trattamento fiscale da applicare all’investimento - a patto che questo non sia inferiore ai 30 milioni di euro - alle eventuali operazioni straordinarie previste e sulla valutazione di norme relative all’abuso del diritto o all’elusione fiscale. Un nuovo modo di collaborare del Fisco e di garantire alle imprese completa certezza di diritto: la risposta del Fisco, che...

Investimenti imprese, come funziona l’interpello

Internazionalizzazione Investimenti ammessi e caratteristiche, modalità e tempistiche con cui avviene l'assistenza fiscale: tutte le istruzioni operative per i nuovi investimenti imprese in Italia e vogliono accedere all'interpello previsto dal Decreto Internazionalizzazione attuativo della Riforma Fiscale sono contenute nel decreto ministeriale dell'Economia dello scorso 29 aprile pubblicato in Gazzetta Ufficiale lo scorso 12 maggio. Riguarda le imprese che presentano un piano di investimento per la realizzazione di "un'iniziativa economica avente carattere duraturo", oppure di "ristrutturazione,...

Internazionalizzazione in Tunisia

Tunisia Una strategia di internazionalizzazione in Tunisia può rappresentare una vera opportunità per le aziende italiane: a giustificare una delocalizzazione in Tunisia basterebbe considerare la tassazione prevista per le aziende esportatrici ed il costo della manodopera praticamente irrisori. A questo si aggiungono la posizione geografica strategica - la vicinanza all'Italia rende agevole trasferire parti dell’attività, se non addirittura l’intera azienda - il basso costo delle utenze, il notevole abbattimento dei costi produttivi totali e le Zone di sviluppo regionale che permettono...

X
Se vuoi aggiornamenti su Internazionalizzazione

inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:

Ho letto e acconsento l'informativa sulla privacy

Acconsento al trattamento di cui al punto 3 dell'informativa sulla privacy