Categorie Protette

Con il termine categorie protette ci si riferisce a tutte quelle persone che sono affette da disabilità e/o invalidità psico-fisica e per le quali, così come stabilito dal Diritto del Lavoro, esistono particolari tutele all'interno del mercato del lavoro.

La più importante fra dette tutele è quella relativa all'inserimento nel mondo del lavoro, infatti per legge un determinato numero di posti di lavoro sono riservati alle persone appartenenti a categorie protette.

Rientrano nelle categorie protette quei lavoratori cui la Legge riconosce una condizione di svantaggio rispetto ad altri come, per esempio: cechi, sordi, invalidi di guerra, orfani, profughi, …). In particolare a definire gli obblighi e le condizioni per le quali i datori di lavoro, pubblici o privati, devono assumere personale appartenente a categorie protette è la Legge n° 68 del 1999.

Su PMI.it trovi tutte le informazioni utili relative a questo delicato argomento: quali i requisiti per chiedere l'inserimento nelle categorie protette e le notizie su concorsi e lavoro presso enti pubblici e/o privati.

Invalidi senza pensione anticipata

Percepisco un assegno ordinario di invalidità con rinnovo triennale. Vorrei sapere se, nel caso mi venisse accettata la richiesta di pensione anticipata, nei 12 mesi della finestra continuerò ad avere l'assegno mensile sino alla data del primo pagamento pensionistico? Sono del settembre del 1957, con 28 anni di contributi ed invalidità oltre 80%.

Caregiver, i permessi non sono ferie

Caregiver I permessi dei caregiver per assistere familiari con handicap grave e previsti dalla legge 104/1992 (articolo 33, comma 3) non possono essere scalati dalle ferie a meno che non si sommino a periodi di congedo parentale: lo chiarisce la Corte di Cassazione. => Legge di Bilancio: 60 milioni per i caregiver Permessi 104 Si tratta di permessi retribuiti e coperti da contribuzione figurativa, riconosciuti a coniuge, parenti e affini entro il secondo grado, oppure entro il terzo grado se i genitori o il coniuge della persone con handicap grave hanno più di 65 anni, oppure siano affetti...

Modello ICRIC: cosa fare in caso di decesso

Fisco Il Modello ICRIC (Invalidità Civile RICovero) deve essere presentato da tutti gli invalidi civili titolari di indennità di accompagnamento o di indennità di frequenza per autocertificare l’eventuale stato di ricovero in una struttura pubblica, con totale retta a carico dello Stato, ad esclusione dei ricoveri per cure di patologie. => Modello ICRIC: cos'è, le novità 2018 Si tratta di una dichiarazione che serve all'INPS per verificare la permanenza o meno dei requisiti amministrativi previsti dalla legge per il riconoscimento delle prestazioni economiche collegate allo...

Condizioni familiari per il REI

Mia figlia inabile al lavoro al 100% con sola pensione di 290 euro al mese ha diritto al REI? Invalida da venticinque anni, ha lavorato meno di tre anni e vive a Bergamo in casa di proprietà donata con atto notarile. Il mio reddito è dato solo dalla mia pensione.

Modello ICRIC 2018: scadenza per sollecito INPS

Caregiver Ogni anno devono presentare la dichiarazione di responsabilità (Modello ICRIC) i cittadini che percepiscono prestazioni legate all’invalidità civile e i titolari di assegno/pensione sociale per attestare la permanenza, o meno, dei requisiti amministrativi previsti dalla legge per il loro riconoscimento da parte dell’INPS(articolo 1, legge 23 dicembre 1996, n. 662, e legge 24 dicembre 2007, n. 247). => Modello ICRIC: cos'è, le novità 2018 Modello ICRIC: solleciti INPS Nei mesi scorsi l’Istituto Nazionale di Previdenza Sociale ha inviato a molti dei titolari di prestazioni...

Sussidi ai caregiver: le novità 2018

Ad aprile 2018 compirò 63 anni. Assisto mia suocera in legge 104 da circa un anno. Posso usufruire dell'APe Social con l'allargamento ai parenti affini?

Congedo per assistenza notturna

Disabilità La Corte di Cassazione, con la sentenza n. 29062/17, ribadisce il principio secondo il quale chi usufruisce dei congedi retribuiti per assistere un familiare con grave disabilità, ai sensi della legge 104/1992 e del decreto legislativo 151/2001, ha diritto ad avere "spazi temporali adeguati alle personali esigenze di vita e di riposo". Congedo e assistenza Sulla base di questo principio, i giudici supremi hanno dato ragione ad un lavoratore che aveva impugnato il licenziamento impostogli dall'azienda dopo aver scoperto che, mentre era in congedo straordinario di due anni, stava con la...

Bonus elettrico: i casi ammessi

Ho letto il vostro articolo relativo al bonus idrico, elettrico e del gas. Noi abbiamo un ISEE 2017 di € 17.770,49 e abbiamo due figli disabili con invalidità al 100% e Legge 104/92 ma non utilizziamo per loro apparecchiature. Abbiamo diritto al Bonus?

Al mese 250 euro a chi non può lavorare

Categorie protette Ammonta a 256,39 euro l’assegno per infortunio in itinere e incollocabilità previsto dall’INAIL in favore degli invalidi per infortunio o malattia professionale che si trovano nell’impossibilità di fruire dell’assunzione obbligatoria. L’importo mensile dell’assegno di incollocabilità è stato confermato dall’Istituto, a decorrere dal 1° luglio 2017, nella misura di euro 256,39, con la circolare n. 40/2017. Si tratta di un assegno erogato mensilmente insieme alla rendita che viene rivalutato annualmente, con apposito decreto del Ministero del Lavoro e delle Politiche...

Categorie protette: cos’è la quota di riserva

Disabilità Il Dlgs 185/2016, correttivo del Jobs Act, ha modificato le regole per l’assunzione delle categorie protette (di cui al comma 3-bis dell’articolo 4 della legge 68/1999) introducendo nuovi obblighi e sanzioni, in caso di inadempimento, per agevolare l'assunzione di lavoratori con capacità lavorativa pari o superiore al 60% da parte dei datori di lavoro, sia pubblici e sia privati, che impiegano oltre 15 unità. L’articolo 3 della L. 68/99 definisce quota di riserva il numero di lavoratori appartenenti alle categorie protette che l’azienda è tenuta ad assumere e prevede in...

X
Se vuoi aggiornamenti su Categorie protette

inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:

Ho letto e acconsento l'informativa sulla privacy

Acconsento al trattamento di cui al punto 3 dell'informativa sulla privacy