Agenzia Delle Entrate

Tutte le news, i provvedimenti e gli aggiornamenti direttamente dall’Agenzia delle Entrate su PMI.it: guide alla compilazione dei modelli, le ultime novità e le regole per: dichiarazione dei redditi, imposta IMU, sconti, detrazioni e scadenze, regime dei minimi e tante altre informazioni in materia fiscale.

Modello 730 precompilato: il visto di conformità

7302015 Il debutto del modello 730 precompilato comporta modifiche agli obblighi degli intermediari professionisti dell'assistenza fiscale: tutte le istruzioni per l'esercizio della facoltà di rilasciare il visto di conformità sono contenute nell circolare 7/E 2015 dell'Agenzia delle Entrate. Innanzitutto, il professionista presenta alla Direzione regionale territorialmente competente una preventiva comunicazione contenente l’indicazione dei dati personali e dei luoghi in cui esercita l'attività, consegnandola a mano o inviandola per raccomandata o ancora via PEC (Posta Elettronica...

Modello 730/2015 precompilato: come gestire le dichiarazioni

730 precompilato Con il Provvedimento dello scorso 23 febbraio l'Agenzia delle Entratehi ha fornito le istruzioni operative sulle procedure tecniche per accedere alla nuova dichiarazione dei redditi precompilata, chiarendo chi sono i contribuenti destinatari del modello 730/2015 precompilato, come accedono alla dichiarazione dei redditi (che sarà disponibile, per via telematica, dal prossimo 15 aprile) e in che modo la gestiscono. => Modello 730/2015 precompilato: istruzioni complete Destinatari del modello 730/2015 precompilato Per questo 2015, il modello 730 precompilato riguarderà i...

Operazioni intra-UE: obbligo di autofattura

Fondi UE Con la Risoluzione n. 21/E/2015 l'Agenzia delle Entrate ha chiarito l'obbligo di reverse charge, ovvero all’inversione contabile dell’IVA, per le operazioni (cessioni di beni e prestazioni di servizi) territorialmente rilevanti in Italia. => Reverse charge: regole e istruzioni Più in particolare, in caso di operazioni effettuate in Italia nei confronti di soggetti passivi esteri stabiliti nell'Unione Europea, il fornitore UE è chiamato ad emettere la fattura con l'indicazione del numero identificativo attribuitogli nel proprio Paese. Questo perché l'eventuale fattura emessa...

Immobili, le tasse sul Rent to Buy

Immobili Il cosiddetto "Rent to Buy", introdotto dall’articolo 23 del decreto legge 133/2014, è un contratto in base al quale è possibile prendere un immobile in affitto con l'obiettivo, però, di acquistarlo. Si tratta di una tipologia di contratto introdotto con lo specifico obiettivo di fare ripartire il mercato immobiliare, su cui adesso interviene la circolare applicativa 4/E dell'Agenzia delle Entrate. => Rent to buy e affitto con riscatto, analisi comparata In un primo periodo, precedente all'esercizio del diritto di acquisto, l'immobile è sostanzialmente in affitto. Tuttavia una...

Cartelle Equitalia: il modello di avviso

Equitalia Equitalia cambia il modello di avviso di intimazione al pagamento, rinnovando veste grafica e contenuti alla cartella esattoriale. Il nuovo modello di avviso di intimazione - ai sensi dell’art. 50 del decreto del Presidente della Repubblica 29 settembre 1973, n. 602 - è stato approvato con il provvedimento n. 22585 /2015 dell’Agenzia delle Entrate. L'obiettivo è quello di rendere più chiara e intuitiva la lettura dei dati contenuti nella cartella Equitalia, nonché di rendere il modello adatto a tutti i diversi tipi di atti per la riscossione coattiva. => Cartelle esattoriali:...

Ipoteche e Catasto online: servizi per cittadini e imprese

Agenzia delle Entrate Si rinnova il servizio di assistenza ipotecaria e catastale via web dell’Agenzia delle Entrate, un restyling personalizzato per cittadini, professionisti e istituzioni. Ognuno ha il suo aiuto online, pensato in maniera specifica per le proprie esigenze, per consultare banche dati, correggere errori, avere notizie sulle volture e sullo stato delle pratiche. => Riforma del Catasto: ecco come funziona L’Agenzia delle Entrate ha rivisitato il sito dedicato agli utilizzatori dei servizi telematici catastali e ipotecari, ampliando e riorganizzando le informazioni utili alla...

Split Payment, codici tributo per l’IVA alla PA

IVA Ed ecco l'ultimo documento di prassi per lo Split Payment, o scissione dei pagamenti, con i codici tributo che le Pubbliche Amministrazioni devono utilizzare per il pagamento dell'IVA all'Erario: è la risoluzione 15/E dell'Agenzia delle Entrate, che segue le istruzioni operative del ministero e quelle della stessa Agenzia su questa novità relative all'IVA introdotta dalla Legge di Stabilità. Il riferimento normativo preciso è il comma 629, lettera b, dell'articolo 1 della legge 190/2014, in base al quale i fornitori della Pubblica Amministrazione emettono fattura indicando la dicitura...

Compensazioni rimborsi da 730 per datori di lavoro

F24 telematico L'Agenzia delle Entrate comunica i nuovi codici tributo per i datori di lavoro e gli altri sostituti d'imposta che effettuano le compensazioni, tramite modello F24, delle somme rimborsate ai soggetti cui prestano assistenza fiscale (ad esempio, i dipendenti) sulla base dei prospetti di liquidazione delle dichiarazioni dei redditi e dei risultati contabili trasmessi da CAF e professionisti abilitati. È tutto contenuto nella Risoluzione 13/E del 10 febbraio 2015, in applicazione delle novità previste dall'articolo 15, comma 1, del Dlgs 175/2014, il decreto legislativo sulle...

CU 2015: scadenze, istruzioni e sanzioni per sostituti d’imposta

CU 2015 Con il comunicato stampa del 12 febbraio l'Agenzia delle Entrate ricorda ai sostituti d'imposta i termini per inviare telematicamente i modelli per i redditi 2014 e precisa quando scattano le sanzioni. In considerazione del fatto che il CU 2015, la Certificazione Unica che sostituisce il CUD, è al suo debutto, l'Agenzia delle Entrate concede ai sostituti d'imposta una serie di deroghe, andando incontro a specifiche richieste arrivate anche dai professionisti. Sanzioni e scadenze Più in particolare, nel caso in cui il CU 2015 contenga esclusivamente redditi non dichiarabili mediante il...

Split Payment IVA: applicazione, controlli e sanzioni

IVA Lo Split Payment IVA, scissione dei pagamenti, introdotto dalla Legge di Stabilità, riguarda le operazioni dei fornitori di tutte le Pubbliche Amministrazioni, centrali e locali, ma, ad esempio, sono escluse le Agenzie Fiscali, piuttosto che gli Ordini professionali, o l'Agenzia per l'Italia digitale. Un elenco esaustivo delle PA interessate dal nuovo meccanismo di versamento dell'IVA è contenuto nella circolare operativa dell'Agenzia delle Entrate 1/E del 9 febbraio 2015, che fornisce anche un'altra importante precisazione: niente sanzioni per le operazioni, eventualmente errate,...

X
Se vuoi aggiornamenti su Split Payment IVA: applicazione, controlli e sanzioni

inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:

Ho letto e acconsento l'informativa sulla privacy

Acconsento al trattamento di cui al punto 3 dell'informativa sulla privacy