Agenzia Delle Entrate

Tutte le news, i provvedimenti e gli aggiornamenti direttamente dall’Agenzia delle Entrate su PMI.it: guide alla compilazione dei modelli, le ultime novità e le regole per: dichiarazione dei redditi, imposta IMU, sconti, detrazioni e scadenze, regime dei minimi e tante altre informazioni in materia fiscale.

Rimborso IVA: modello TR entro ottobre

Rimborso IVA TR In scadenza il 31 ottobre il termine per la presentazione all’Agenzia delle Entrate del modello IVA TR per la richiesta di rimborso o per l’utilizzo in compensazione dei crediti IVA relativi al terzo trimestre 2014. La scadenza fiscale interessa i contribuenti che hanno realizzato nel terzo trimestre ( luglio/settembre) un’eccedenza d’imposta detraibile superiore a 2.582,28 euro in possesso dei requisiti richiesti dall’art. 38-bis, comma 2, D.P.R. n. 633/1972 (decreto IVA) per accedere alla liquidazione infrannuale della maggiore imposta versata. Questi possono presentare...

Rimborsi fiscali su c/c: come fornire l’IBAN

Agenzia delle Entrate L'Agenzia delle Entrate velocizza l'iter dei rimborsi fiscali inviando a 100mila imprese la richiesta di comunicazione dell'IBAN così da effettuare l'accredito su conto corrente. Le comunicazioni inviate dall'Agenzia delle Entrate arrivano via PEC, attraverso gli indirizzi presenti nel Registro delle Imprese. Attenzione: per evitare rischi phishing, non invia messaggi con allegati da compilare o trasmettere, né prevede il ricorso a software o applicazioni da scaricare su pc o su dispositivi mobili. => Rimborsi fiscali sul conto corrente comunicando l'IBAN Comunicazione...

Evitare liti e contenziosi fiscali: guida agli strumenti

Giustizia La guida “Strumenti per evitare le liti fiscali” dell’Agenzia delle Entrate analizza i vantaggi economici per il contribuente che intende evitare liti con il Fisco. La riduzione delle sanzioni è pari a: 1/3 in caso di acquiescenza, accertamento con adesione e definizione agevolata delle sanzioni; 1/6 per adesione a inviti al contraddittorio o ai verbali di costatazione; 40% per conciliazione giudiziale o mediazione. => Fisco: come difendersi dagli accertamenti Acquiescenza L’acquiescenza è rivolta a tutti i contribuenti che ricevono avvisi di accertamento fondati su dati...

Beni di impresa ai soci: comunicazione entro ottobre

Beni ai soci Si avvicina la scadenza fiscale per la comunicazione relativa al 2013 dei beni aziendali concessi in uso a soci e familiari, prevista per fine ottobre. Entro la scadenza le imprese dovranno trasmettere l’elenco di beni in godimento a soci e familiari dell’imprenditore e la Comunicazione dei finanziamenti e capitalizzazioni effettuati dai soci o familiari dell’imprenditore nei confronti dell’impresa. A modificare i termini per la presentazione dei dati relativi ai beni dell’impresa concessi in godimento ai soci/familiari, ovvero ai finanziamenti/capitalizzazioni...

INI-PEC: stop notifica per imprese e professionisti

PEC Imprese e professionisti che hanno già comunicato il proprio indirizzo PEC al Registro delle Imprese o ai rispettivi Ordini non devono comunicarlo anche all'Agenzia delle Entrate entro il 31 ottobre. Lo chiarisce la risoluzione 88/E del 14 ottobre, rispondendo a specifici quesiti relativi all'obbligo stabilito dal provvedimento congiunto di Guardia di Finanze ed Entrate dello scorso 8 agosto. => Vai allo Speciale PEC PEC d'ufficio La comunicazione al Fisco della PEC è prevista dalle norme anticiclaggio ma, in ottica di semplificazione, si vuole evitare un ulteriore...

Startup Innovativa: il requisito dei dipendenti qualificati

Start-up innovative Il requisito della forza lavoro altamente qualificata pari ad almeno 2/3, necessario per essere definite Start-up Innovative, si intende per numero di lavoratori e non è legato alla retribuzione: le precisazioni sono contenute nella Risoluzione 87/E dell'Agenzia delle Entrate, che risponde a un interpello sulla corretta interpretazione del Decreto Sviluppo Bis (articolo 25, comma 2, Dl 179/2012). Requisito forza lavoro Tra i requisiti della Start-up Innovativa e dell'incubatore certificato c'è infatti quello previsto dalla lettera h, n.2, comma 2: L'impiego come dipendenti o...

F24 online oltre mille euro: le sanzioni applicabili

F24 telematico È scattato il 1° ottobre l'obbligo di presentazione del modello F24 per via telematica per effetto del Decreto IRPEF (Articolo 11, comma 2, del decreto legge 24 aprile 2014, n. 66 convertito, con modificazioni, dalla legge 23 giugno 2014, n. 89) che ha introdotto modifiche per i versamenti in compensazione (indipendentemente dall'importo) o senza ma di importo superiore a 1.000 euro eseguiti con modello F24, riducendo drasticamente l’opzione del modello cartaceo. Tuttavia, nel caso in cui si utilizzi un canale differente da quello telematico non verranno applicate sanzioni. =>...

Al via @e.bollo: imposta digitale per istanze online

Marca da bollo D'ora in poi i contribuenti potranno pagare online le marche da bollo sulle richieste trasmesse in via telematica alla Pubblica Amministrazione e sui relativi atti. Con la pubblicazione del provvedimento direttoriale del 19/09/2014 l'Agenzia delle Entrate, d’intesa con il Capo Dipartimento della Funzione Pubblica, ha dato il via ad “@e.bollo”, il progetto previsto dalla Legge di Stabilità 2014 (art. 1, co. 596, L. n. 147/2013) grazie al quale sarà possibile versare l’imposta anche con carte di credito, di debito o prepagate. => Imposta di bollo: gli aumenti in...

730/2015 precompilato: il calendario di attuazione

Rossella Orlandi Nel corso dell'audizione in Commissione parlamentare di vigilanza sull'Anagrafe Tributaria, il Direttore dell'Agenzia delle Entrate, Rossella Orlandi, ha reso note le tempistiche per l'attuazione del modello 730 precompilato. Calendario di attuazione Si partirà dal prossimo anno, con il modello 730/2015 relativo all'anno d'imposta 2014, la dichiarazione dei redditi precompilata verrà messa a disposizione dei contribuenti sul sito dell'Agenzia delle Entrate entro il 15 aprile 2015. => Fisco facile: l'Agenzia Entrate spiega il 730 precompilato Per rispettare fare in modo di...

Versamenti telematici con F24: cosa cambia da ottobre

Pagamenti online Il Decreto IRPEF (DL 66/2014) ha introdotto importanti novità in materia di pagamento tributi, contributi previdenziali e premi assicurativi, prevedendo l'esclusiva procedura online per alcuni versamenti con modello F24. Contestualmente, l’articolo 11, comma 1 ha modificato le regole del servizio di accoglimento delle deleghe di pagamento, così come le condizioni di riscossione dei versamenti unitari di cui all’art. 17, DLgs 241/1997 realizzate da banche e altri operatori. L’obiettivo di tutte queste novità - comunque suscettibili di modifiche in sede di conversione in legge -...

X
Se vuoi aggiornamenti su Versamenti telematici con F24: cosa cambia da ottobre

inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:

Ho letto e acconsento l'informativa sulla privacy

Acconsento al trattamento di cui al punto 3 dell'informativa sulla privacy