Tratto dallo speciale:

Superbonus in condominio da comunicare entro il 4 aprile

di Barbara Weisz

26 Marzo 2024 10:33

Superbonus e bonus casa in condominio, niente comunicazione entro il 4 aprile soltantoo se tutti i condomini hanno optato per cessione/sconto.

La scadenza del 4 aprile per le comunicazioni al Fisco dei lavori condominiali agevolati, con il Superbonus o altre detrazioni edilizie, prevede un’eccezione: gli amministratori di condominio sono esentati dall’adempimento solo nel caso in cui tutti i proprietari delle unità abitative dell’immobile abbiano optato per la cessione del credito o lo sconto in fattura.

Diversamente, se anche un solo condòmino ha scelto la detrazione d’imposta in dichiarazione dei redditi, allora scatta l’obbligo di Comunicazione web all’Agenzia delle Entrate da parte dell’amministratore, per tutti i lavori pagati nel 2023.

Vediamo esattamente come funziona questa regola.

Comunicazioni bonus edilizi entro il 4 aprile 2024

Per il 2024, è stata stabilita una proroga per la Comunicazione degli amministratori di condominio inerenti i lavori con Superbonus o altre agevolazioni d’imposta. Entro il 4 aprile (il termine originario era il 16 marzo) devono inviare al Fisco i dati relativi alle spese 2023 dei lavori condominiali agevolati, al fine della predisposizione della dichiarazione dei redditi precompilata.

Per semplificare l’adempimento, quest’anno è previsto un esonero ma solo a determinate condizioni:

viene previsto l’esonero dall’invio della comunicazione dei dati nel caso in cui, con riferimento alle spese sostenute nell’anno precedente, per tutti gli interventi effettuati sulle parti comuni tutti i condòmini abbiano optato, in luogo dell’utilizzo diretto della detrazione, per la cessione del credito o per lo sconto sul corrispettivo dovuto.

Se anche un solo condòmino ha optato per la detrazione d’imposta, non solo va inviata la comunicazione, ma bisogna anche trasmettere i dati riferiti a tutti gli interventi effettuati nel 2023 sulle parti comuni dell’edificio, compresi quelli per i quali è stata esercitata l’opzione per la cessione del credito o per lo sconto.

Regole sulla comunicazione 2024 per lavori condominiali 2023

La regola per le comunicazioni da inviare entro giovedì 4 aprile è la seguente:

  • se tutti i proprietari delle unità immobiliari hanno scelto l’opzione del credito o lo sconto in fattura, allora non va inviata la comunicazione al Fisco;
  • se per alcuni interventi edilizi è stato utilizzato lo sconto in fattura o la cessione del credito e per altri no, allora va inviata la comunicazione contenente le spese per tutti i lavori effettuati;
  • se anche un solo condòmino ha scelto di utilizzare la detrazione mentre tutti gli altri hanno optato per cessione del credito o sconto in fattura, anche in questo caso va comunque inviata la comunicazione per tutte le spese sostenute.

Per i dettagli, si può consultare il provvedimento dell’Agenzia delle Entrate del 21 febbraio 2024.