730 precompilato: come richiedere il PIN

Come ottenere PIN e credenziali di accesso ai servizi online dell’Agenzia delle Entrate, che aprono le porte al 730 precompilato.

730 precompilato

Sono già 500mila le richieste di PIN per l’accesso alla dichiarazione dei redditi precompilata pervenute nei primi tre mesi del 2015 all’Agenzia delle Entrate. A renderlo noto è l’Agenzia stessa, con un comunicato stampa con il quale, oltre a ricordare come richiedere il PIN, rivela che in totale, ad oggi, sono 2,5 milioni i contribuenti abilitati a Fisconline. Poi ci sono 4,5 milioni di cittadini già in possesso del PIN dispositivo dell’INPS, che dà sempre accesso al 730 precompilato. Dunque, 7 milioni gli italiani sono già pronti per accedere online, a partire dal prossimo 15 aprile, alla propria dichiarazione dei redditi precompilata.

=> 730 precompilato: modello, istruzioni e novità 2015

Come ottenere il PIN

Sono quattro i modi per ottenere il PIN per l’accesso ai servizi online dell’Agenzia:

  • direttamente online dal sito dell’Agenzia delle Entrate;
  • per telefono tramite il call center al numero 848.800.444;
  • in un qualsiasi ufficio dell’Amministrazione finanziaria;
  • con la Carta Nazionale dei Servizi (CNS).

PIN online e al telefono

Per richiedere il PIN online e al telefono e ottenere l’abilitazione ai servizi telematici occorre connettersi all’homepage del sito dell’Agenzia e seguire il percorso “Area Riservata > Non sei ancora registrato > Registrazione a Fisconline > Richiedi il codice PIN”, quindi digitare il reddito complessivo indicato nella dichiarazione presentata nel 2014 e il codice fiscale. Gli stessi dati sono richiesti a chi richiede il PIN per telefono. In entrambi i casi il sistema fornirà subito le prime 4 cifre del PIN, le ultime sei cifre verranno recapitati entro 15 giorni al domicilio del contribuente insieme alla password di accesso.

PIN in ufficio

Chi fa richiesta del PIN recandosi presso uno degli uffici dell’Agenzia riceve, insieme alle prime quattro cifre del codice, la password provvisoria e il numero della domanda di abilitazione, da conservare per completare l’abilitazione attraverso il Web. Per ottenere la seconda parte del PIN:

  • collegarsi al sito dell’Agenzia;
  • accedere ai servizi di Fisconline, inserendo come nome utente il codice fiscale e la password provvisoria ricevuta in ufficio;
  • selezionare la funzione “Per coloro che hanno richiesto il PIN ad un ufficio” nella sezione “Profilo utente”;
  • inserire il numero della domanda di abilitazione;
  • cliccare su “invia”.

Come negli altri casi, la seconda parte del PIN e la password iniziale di accesso verranno inviate per posta al domicilio del contribuente. L’Agenzia precisa che questo avviene esclusivamente nel caso in cui a fare richiesta di abilitazione ai servizi telematici in ufficio è un delegato.

PIN con Smart Card/CNS

I contribuenti in possesso di Smart Card/CNS beneficiano invece di una procedura semplificata: il sistema dopo aver effettuato i controlli sulla Carta Nazionale dei Servizi inserita nel lettore, fornisce immediatamente al contribuente il codice PIN e la password per l’accesso a Fisconline.

=> Dichiarazione dei Redditi 2015: guida completa

Smarrimento e gestione della password

In tutti i casi, successivamente al primo accesso, sarà possibile cambiare la password e inserirne una nuova. Attenzione però, quella provvisoria va comunque conservata e va utilizzata nel caso in cui si smarrisca la password. In questa eventualità è possibile ripristinare la password accedendo alla funzione “Ripristina password” nell’area Entratel/Fisconline della home page del sito delle Entrate inserendo il codice PIN e la password iniziale. Nel caso in cui si sia smarrita anche quest’ultima sarà necessario richiedere in uno degli uffici dell’Agenzia di annullare l’attuale abilitazione e di attivarne una nuova.

Accesso facilitato

Tra coloro ai quali l’Agenzia ha riservato l’accesso facilitato alla dichiarazione dei redditi precompilata vi sono da oggi anche gli appartenenti alla Guardia di Finanza, che potranno accedere al proprio modello 730 predisposto dall’Agenzia delle Entrate utilizzando direttamente le credenziali utilizzate per la propria rete intranet, senza dover richiedere le credenziali di accesso a servizio web Fisconline. A comunicarlo è l’Agenzia stessa con provvedimento direttoriale riguardante le tipologie di contribuenti che possono accedere all’area riservata del sito delle Entrate attraverso credenziali diverse da quelle previste per i propri servizi telematici. Oltre al modello 730 precompilato, come per gli altri contribuenti, anche per i componenti della GDF l’Agenzia mette a disposizione una serie di informazioni sulla propria situazione reddituale. L’iniziativa ha lo scopo di agevolare la fruizione delle informazioni legate alla dichiarazione dei redditi e di favorire la possibilità di acquisizione diretta della stessa da parte dei cittadini.

X
Se vuoi aggiornamenti su 730 precompilato: come richiedere il PIN

inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:

Ho letto e acconsento l'informativa sulla privacy

Acconsento al trattamento di cui al punto 3 dell'informativa sulla privacy