Windows 8, l’interfaccia è tile

di Alessandro Vinciarelli

scritto il

L'interfaccia grafica di Windows 8 attingerà dall'esperienza Metro, sarà integrabile con il multitouch e si baserà sul concetto di tile.

Le immagini pubblicate sul blog ufficiale di Windows 8 e le informazioni a vario titolo rese disponibili online hanno mostrato un’interfaccia grafica simile ai predecessori Vista e 7.

D’altronde l’impostazione tradizionale è indispensabile per non stravolgere il contesto dell’utente ed è comunque più precisa quando è necessario utilizzare le classiche periferiche di input come il mouse e la tastiera.

Tuttavia dietro questa prima veste grafica il colosso di Redmond nasconde un’anima innovativa e probabilmente una seconda opportunità di scelta per l’utente.

Steven Sinofsky, presidente della divisione Windows e Windows Live di Microsoft, ha infatti specificato che è l’interfaccia grafica di Windows 8 attingerà a piene mani da “Metro”, utilizzata sui dispositivi mobili Windows Phone. Si baserà sul concetto di tile (piastrella) e sarà facilmente integrabile per i device con schermo multitouch.

Alla base c’è un lungo studio Microsoft iniziato nel 2009, quando una nuova prospettiva di utilizzo del desktop ha convinto i tecnici della società a ripensare all’interfaccia utente alla piattaforma ed alle API di Windows.

La scelta si è subito posizionata su Metro, considerata semplice e innovativa, oltre che particolarmente flessibile tanto da essere utilizzata sia su PC che su device mobili.

Due possibilità differenti quindi, che consentiranno da un lato l’utilizzo classico del desktop Microsoft e dall’altro l’utilizzo come si trattasse di una “app” mobile. In entrambi i caso il desktop non sarà più il centro nevralgico del nostro sistema operativo, ma una funzionalità da richiamare solo quando necessario.

I Video di PMI