SP1 Windows 7 e ROM di Windows Phone 7 svelate

di Tullio Matteo Fanti

scritto il

Tempo di rivelazioni per il primo Service Pack per Windows 7. Intanto, le ROM violate di Windows Phone 7 hanno svelato tutte le funzionalità del nuovo OS

Microsoft ha rotto il silenzio sul Service Pack 1 per Windows 7 e Windows Server 2008 R2, negli stessi giorni in cui le ROM di Windows Phone 7 sbloccate sono apparse online, permettendo di osservare le principali novità del nuovo OS mobile.

Dal suo blog, Microsoft spiega che l’SP1 conterrà solo aggiornamenti minori, molti dei quali già distribuiti attraverso Windows Update.

Il messaggio per le aziende è quindi chiaro: per compiere la migrazione a Windows Seven non è necessario attendere il Service Pack 1, che introdurrà comunque nei sistemi le tecnologie Dynamic memory per Hyper-V e RemoteFX.

Si tratta nel primo caso di una soluzione che permette agli amministratori di stabilire un quantitativo massimo e minimo di RAM da assegnare a ciascuna virtual machine, ottimizzandone la gestione.

La tecnologia RemoteFX permette invece di sfruttare l’accelerazione grafica delle moderne GPU anche nel caso si controlli un computer a distanza, attraverso Desktop Remoto.

Novità inaspettate anche per quanto riguarda il chiacchieratissimo Windows Phone 7. Il set di ROM sbloccate ha permesso di osservare – tramite emulatore – tutti gli “hub” messi a disposizione dal nuovo OS, svelandone così tutte le sue funzionalità (vedi relativi video e foto).

In particolare, Engadget ha dato una occhiata al piatto forte per l’utenza business, ovvero l’Office Hub, giudicato però «incredibilmente minimale».

Troppo presto comunque per un giudizio negativo: Windows Phone 7 potrebbe essere soggetto a numerosi cambiamenti nei mesi che precedono il suo rilascio, inoltre, Microsoft ha dichiarato come l’emulatore sia basato su codice alquanto datato, non in grado di riflettere la vera esperienza utente offerta da WP7.

I Video di PMI