Controllare i consumi elettrici con Google PowerMeter. Anche da pc e smartphone

di Alessandro Vinciarelli

scritto il

Google unisce le potenzialità della propria applicazione PowerMeter con i dispositivi fisici di controllo energetico. Risultato? Consumi sotto controllo anche da cellulare

Il risparmio energetico in azienda è tema di grande attualità – oltre che opportunità di business – e Google offre il proprio contributo potenizando la sua applicazione PowerMeter, il tool di monitoraggio sulla quantità di energia consumata in ambiente domestico o d’ufficio.

La novità riguarda il consolidamento della partnership con Energy, che produce dispositivi fisici di misurazione diretta dei consumi energetici.

Sui prodotti della serie TED 5000 sarà ora possibile integrare il software di Google, che fornirà dati semplici e affidabili, sulla base dei quali attuare opportuni accorgimenti per un utilizzo più ottimizzato ed efficace dell’energia.

Almeno questa è l’opinione del colosso di Mountain View sul risparmio energetico: «se non puoi misurarlo, non puoi migliorarlo», come annuncia una delle presentazioni di Google sul tema.

Grazie al software installato su TED – che sta per “The Energy Detective” – gli utenti potranno non solo monitorare da pc desktop il proprio consumo, ma grazie ad un qualsiasi smartphone in grado di collegarsi via browser alla pagina di iGoogle potranno tenere sotto controllo l’ambiente domestico anche in mobilità.