SAP e la business intelligence: acquisita Business Objects

di Marianna Di Iorio

scritto il

SAP ieri ha annunciato i suoi piani per l'acquisizione di Business Objects. Obiettivo? Entrare nel mercato della business intelligence e competere con Oracle

SAP ha annunciato ieri i suoi piani per acquisire Business Objects, fornitore di software di business intelligence.

Costo dell’operazione: 4,8 miliardi di euro. In Rete già a Novembre 2006 circolavano voci di un possibile acquisto di Business Objects da grandi società del settore, come la stessa SAP o IBM.

Come annuncia la società tedesca, questa acquisizione è la più grande mai realizzata. Durante la conferenza stampa che si è svolta ieri pomeriggio, Henning Kagermann, chief executive di SAP, ha affermato che il piano si inserisce in un precedente annuncio in cui SAP dichiarava di voler rivolgere la sua attenzione ad un’altra fetta di mercato entro il 2010.

«Questa acquisizione accelera il nostro potenziale di crescita», ha affermato Kagermann. Circa un anno fa, ha aggiunto ancora Kagermann, l’azienda tedesca aveva notato che il mercato della business intelligence era in rapida crescita.

Gli stessi clienti di SAP stavano avanzando richieste per avere soluzioni end-to-end di business intelligence da inserire all’interno di suite enterprise dell’azienda.

In particolare, Business Objects entrerà a far parte del SAP Group e opererà come un’azienda stand-alone. «Circa il 40% dei clienti di Business Objects – ha affermato John Schwarz, chief executive di Business Objects – utilizza SAP».

Dunque, Business Objects cerca di rispondere alle esigenze dei suoi clienti, mentre SAP punta ad ottenere una posizione tale da poter competere con Oracle, che a Marzo aveva acquisito Hyperion.