XP, Microsoft estende la sua disponibilità

di Marianna Di Iorio

scritto il

La società di Redmond, spinta dalla richieste dei suoi clienti, ha deciso di estendere la disponibilità di Windows XP, da Gennaio a Giugno 2008

Microsoft ha deciso di fornire alle piccole imprese e alle aziende dei Paesi emergenti più tempo e una maggiore flessibilità per prepararsi a passare al nuovo sistema operativo, Windows Vista.

Il colosso di Redmond, inizialmente, aveva pianificato di fermare le vendite di XP, attraverso gli OEM (Original Equipment Manufacturer) e i canali di retail, il 31 Gennaio 2008.

Ora, invece, intende estendere questo periodo fino al 30 Giugno 2008.

«Un gruppo di clienti ci ha comunicato – ha commentato Mike Nash, Vice President Windows Product Management, – che per loro era necessario disporre di più tempo. La risposta dei nostri partner OEM e dei clienti è che il 30 Giugno 2008 è una data che soddisferà tali esigenze».

Inoltre, la Starter Edition di Windows XP sarà offerta fino al 30 Giugno 2010 nei Paesi emergenti che non hanno ancora a disposizione i requisiti necessari per supportare Vista.

In particolare, l’azienda di Gates è stata spinta a prendere questa decisione principalmente in quanto le vendite di Vista non hanno mantenuto le aspettative.

Questo si deve, come si può evincere da alcune considerazioni riportate da esperti inglesi dell’IT, sia ai costi per il rinnovo delle licenze sia al fatto che l’implementazione di Vista richiede requisiti di sistema più elevati rispetto a Windows XP.