Microsoft guadagna la fiducia delle aziende

di Giuseppe Goglio

scritto il

Da fornitore a compagno di avventura: positivo il bilancio del primo semestre di Destinazione [email protected], l'iniziativa a supporto delle PMI per consulenza aziendale, formazione e impiego ottimale delle tecnologie

A sei mesi di distanza dal lancio, per il progetto Destinazione [email protected] promosso da Microsoft è già tempo di bilanci. In previsione di un momento delicato sotto il profilo economico, grazie alla collaborazione con Netconsulting, la software house aveva individuato i punti cruciali sulle quali il variegato mondo delle PMI italiane avrebbe dovuto investire per non soccombere al calo della domanda. L’area di intervento individuata era composta da due aspetti principali: da una parte la necessità di una maggiore informazione sulle potenzialità della tecnologia IT anche nelle piccole organizzazioni, dall’altra un sostegno più affidabile per individuare le opportunità di formazione, accesso al credito pubblico piuttosto che ad agevolazioni.

L’idea alla base di tutto è trasformare l’immagine di semplice fornitore in quella di partner capace di offrire una consulenza strategica più ampia.

"Attraverso l’iniziativa Destinazione [email protected] abbiamo creato un qualcosa in grado di diffondere una cultura d’impresa maggiormente disponibile nei confronti dell’innovazione, offrendo la possibilità di incrementare con risultati concreti e a breve termine le potenzialità delle imprese, soprattutto nell’attuale contesto economico – afferma Luca Marinelli, Direttore Piccola Media Impresa e Partner di Microsoft -. Ora, trascorsi sei mesi da quando abbiamo ufficialmente presentato il progetto, diverse tra le aziende che si sono avvalse delle varie iniziative proposte hanno avuto modo di toccare con mano i risultati; tra i più importanti, accesso al credito, formazione, finanziamenti alla informazione e aggiornamento".

Da fornitore a partner

Tra le questioni attualmente più delicate per le PMI, l’aiuto fornito da Microsoft per l’accesso al credito ha riscosso particolare successo. Si aggira infatti intorno ai 20mula euro la somma stanziata grazie al programma Financing espressamente rivolto ai progetti IT. Centinaia le aziende cha hanno potuto usufruirne, il 4% delle quali con più di 250 postazioni PC, il 36% tra le 26 e le 250, mentre il restante 60% ne conta meno di 25. Inoltre, il programma Innovazione & Finanziamenti, realizzato in collaborazione con HP e Intel, ha permesso di avviare attività di formazione rivolta a un migliaio di persone, e supportare quasi trecento progetti per i quali le piccole e medie aziende italiane hanno potuto accedere a finanziamenti in ambito comunitario per complessivi cinque milioni di euro.

Un altro punto fondamentale nell’ambito di Destinazione [email protected] era la formazione. Microsoft non esita a giudicare positivi anche i risultati raggiunti in questo ambito. Grazie alla collaborazione di alcune università a livello nazionale, sono stati seguiti oltre trecento stage mirati, offrendo in questo modo la possibilità ad altrettanti giovani di provare da vicino l’esperienza nel mondo del lavoro durante la fase di studi. Grandi favori sono stati inoltre riscossi dall’iniziativa Aula PMI, uno spazio Web nel quale muoversi in modo autonomo per un’attività di formazione gratuita. L’azienda ha registrato settemila utenti con altrettanti scaricamenti del piccolo volume legato al progetto.

Azienda modello

A sostegno del progetto inoltre, in occasione del lancio Microsoft aveva varato il concorso Premia il tuo business. In collaborazione con Dell e Intel, lo scopo era di stimolare in qualche modo l’interesse verso il mondo dell’innovazione IT e poterne saggiare i benefici sia in termini di efficienza sia in termini di costi superando la diffidenza spesso ancora radicata nelle piccole realtà. Tra le 1.400 aziende partecipanti, il premio consistente in una soluzione hardware e software è stato assegnato ad AstraRicerche

Nei tre mesi di durata del concorso sono state 1.400 le aziende che hanno partecipato all’iniziativa, concorrendo al premio finale che è andato all’istituto di ricerche AstraRicerche, come si legge nella motivazione: "Per aver presentato il miglior beneficio di utilizzo della dotazione hardware e software messa in palio. Il progetto presentato è risultato avere l’approccio più innovativo, pertinente al proprio modello di business e con le potenzialità più vantaggiose per la crescita dello stesso".

Evidente la soddisfazione dell’azienda premiata: "Siamo molto soddisfatti di questo riconoscimento che rappresenta un ulteriore impulso al nostro processo di innovazione , afferma Cosimo Finzi, ricercatore di AstraRicerche -. Grazie alle tecnologie hardware e software acquisite, possiamo compiere importanti salti di qualità per quanto riguarda potenza di calcolo, collaborazione e condivisione delle informazioni, accesso mobile ai dati aziendali, analisi e reportistica. Per un’azienda come la nostra, è un salto qualitativo senza dubbio rilevante, certamente il miglioramento tecnologico più importante da quando siamo sul mercato".

I Video di PMI

Ambizione Italia: il progetto Microsoft