Windows Blue successore di Windows 8?

di Filippo Vendrame

scritto il

Windows 8 è appena arrivato ma si sta già  parlando del suo successore che potrebbe arrivare già  per la prossima estate e che si chiamerebbe, almeno così dicono le voci di corridoio, Windows Blue.

=> Leggi i dettagli di Windos Blue

La notizia la riporta The Verge e dunque una fonte attendibile. L’arrivo del successore di Windows 8 in tempi così rapidi non deve stupire perché Microsoft ha cambiato la filosofia di distribuzione dei propri prodotti di punta.

=> Scopri le novità  business di Windows 8

Prima, un sistema operativo aveva un ciclo di vita di alcuni anni durante i quali Microsoft rilasciava i così detti “Service Pack“, cioè veri e propri maxi aggiornamenti che introducevano migliorie e nuove funzionalità .

La strategia di Microsoft adesso invece sembrerebbe molto diversa e più simile a quella adottata già  da tempo da Apple e cioè il rilascio di una nuova versione del proprio sistema operativo ogni anno con prezzi per l’upgrade minimi o addirittura gratuiti. Niente più Service Pack, ma direttamente un nuovo sistema operativo.

Upgrade possibile solo ai legittimi possessori di una copia regolare di Windows 8, perché Microsoft vuole scoraggiare a tutti i costi la pirateria informatica e chi installerà  sul proprio computer una copia pirata di Windows 8 non potrà  fare nessun tipo di upgrade o installare applicazioni.

Cosa ci dobbiamo aspettare da Windows Blue? Presto per dirlo, ma le fonti citate parlano di molti cambiamenti, sia interni e quindi di sostanza che sull’interfaccia grafica. Tornerà  il tasto “Start”? Possibile, certamente ci saranno tante inaspettate novità .

Tutte queste novità  probabilmente non piaceranno alle aziende che da sempre preferiscono la stabilità  all’evoluzione. Se ci pensiamo, ancora oggi Windows XP è il sistema operativo più utilizzato negli uffici.