Tratto dallo speciale:

Google punta alle TLC Mobili: è guerra

di Alessandro Vinciarelli

scritto il

Vodafone, ma non solo, lancia un monito all'Antitrust perchè intervenga sulla posizione dominante di Google. Il gruppo si difende invitando l'industria della telefonia ad abbracciare il mobile Web

Mercato Ricerca Web e Pubblicità sempre più dominato da Google, che nei giorni del Mobile World Congress di Barcellona conferma l’intenzione di orientarsi sempre più al mondo della Telefonia Mobile, scatenando timori e polemiche dei big player storici del settore come Vodafone, che ne temono la posizione dominante.

L’Ad Eric Schmidt, ha risposto alle polemiche evidenziando i vantaggi economici, per le compagnie mobili, del divenire partner Google nel settore della banda larga.

Google scommette dunque sul Mobile Web, mirando dunque a guidare il traffico delle reti verso una convergenza di servizi a beneficio degli stessi operatori.

Dal palco di Barcellona, però, l’Ad di Vodafone, Vittorio Colao, ha intanto chiesto all’Antitrust di verificare le condizioni del mercato, perchè venga garantito maggiore equilibrio, competizione e opportunità di ingresso.

Un grido d’allarme già lanciato qualche settimana fa anche da Microsoft, in relazione alla possibilità per il proprio motore di ricerca Bing di entrare nel mercato.

L’ultima grande sfida lanciata da Google agli operatori TLC e agli ISP è la sperimentazione di una nuova rete in fibra ottica da 1 gigabit al secondo, dopo aver già fatto il suo ingresso in grande stile nel mercato Mobile con lla piattaforma smartphone gratuita Android e poi con la vendita diretta dei telefoni con il proprio marchio.

I Video di PMI

Google Analytics: attenzione alla Frequenza di Rimbalzo!