Microsoft Office 2013, trasferire le licenze tra PC è possibile

di Francesca Vinciarelli

scritto il

In Microsoft Office 2013 torna la trasferibilità delle licenze su altri computer e, in caso di guasti, anche con frequenza superiore rispetto ai 90 giorni canonici.

Buone notizie per gli utenti Office, pacchetto di software per la produttività d’ufficio: Microsoft ha aggiornato i propri meccanismi di licensing per la versione 2013, che di conseguenza diventa trasferibile da un computer e un altro in specifici casi.

Nei prossimi mesi verrà dunque aggiornato il contratto di licenza che accompagna Office 2013.

Nel frattempo la modifica risulta subito valida e si applica alle seguenti edizioni di Office 2013: Home e Student, Home and Business ed Office Professional, nonché alle sue applicazioni stand alone.

=>Scopri Microsoft Office 2013 e 365: prezzi e abbonamenti

In pratica, si ritorna alle opzioni di trasferibilità presenti nelle condizioni di licenza di vendita al dettaglio di Office 2010.

Trasferimento licenza

E’ possibile trasferire la suite o il singolo software su un altro computer appartenente allo stesso proprietario, ma non più di 1 volta ogni 90 giorni. Unica eccezione è il guasto hardware, in virtù del quale la frequenza di trasferimento potrebbe essere superiore rispetto al predetto termine.
E’ possibile anche trasferire software e licenza verso un computer di un diverso proprietario, ma solo se la licenza è intestata direttamente all’utente che trasferisce e se il nuovo utente accetta tutti i termini presenti nella licenza e negli accordi Microsoft.

=>Leggi tutte le novità di Microsoft Office 2013

Chiaramente, ogni volta che avviene un trasferimento e/o si torna alla configurazione iniziale dopo guasto hardware, è necessario rimuovere il software dal computer, senza la possibilità di realizzare alcuna copia.

I Video di PMI

PMI.it incontra SisalPay