Tratto dallo speciale:

LTE in Italia: l’offerta 3

di Tullio Matteo Fanti

scritto il

La LTE di 3 Italia debutta ad Acuto in via sperimentale in piena ottica anti-digital divide, mentre l'offerta commerciale su Roma e slitta a dicembre.

Debutto 4G anche per 3 Italia, che a sorpresa sceglie la periferia per lanciare la sua rete LTE per offrire servizi in banda ultra larga nel nostro Paese:  il carrier la inaugura il 5 novembre presso Acuto (in provincia di Frosinone) dimostrando come la Long Term Evolution sia la risposta giusta per combattere il digital divide offrendo al contempo prestazioni da record – velocità teoriche di 100 Mbit in download e 50 Mbit in upload – abilitando privati e aziende (in primis quelle pubbliche, poi anche quelle private) a tutta una serie di nuovi servizi:

=> Scopri i servizi accessibili grazie al 4G su LTE

Per 3 Italia, un avvio così localizzato garantisce un ambiente particolarmente controllato per la sperimentazione di una tecnologia che ha ancora bisogno di test e verifiche prima di poter essere resa disponibile su larga scala.

Per le caratteristiche dell’offerta 3 Italia e le offerte LTE di TIM, Vodafone e Wind, si rimanda al confronto di cui già parlato. Mentre Wind è ancora in fase di proposta, TIM e Vodafone hanno infatti già avviato la propria offerta commerciale:

=> Leggi l’offerta Vodafone LTE 4G

=> Leggi l’offerta TIM LTE 4G

L’offerta LTE di 3 Italia

Cambiano i programmi rispetto a quanto annunciato in precedenza: il debutto previsto per il 31 ottobre a Roma e Milano viene infatti posticipato al mese di dicembre.

Il test di novembre di 3Italia ad Acuto si concretizza invece nell’offerta di 95 tablet in comodato d’uso gratuito agli studenti della scuola secondaria di primo grado, alle scuole, al Comune stesso, ad organi comunali e/o di interesse pubblico operanti sul territorio.

Nell’accordo delle due parti, «i tablet, mentre dovranno consentire a 3Italia la sperimentazione dei servizi ad alta velocità in tecnologia LTE, e costituiranno per il Paese, la Scuola, gli Studenti un eccezionale balzo in avanti nel segno della digitalizzazione delle attività e dei processi».

L’iniziativa è stata varata nella mattinata presso il Municipio di Acuto. I primi speedtest condotti hanno ritornato i seguenti valori: ping 35ms, download 62 Mbit/sec e upload 22 Mbit/sec.

 

I Video di PMI

Servizi online della PA: credenziali di accesso