Con iAnywhere, collaborazione in movimento

di Alessandro Vinciarelli

scritto il

I sistemi di collaborazione si spostano sui dispositivi mobili: Sysbase propone la sua Information Anywhere Suite, con un occhio anche al tema della sicurezza

Mentre numerose aziende presentano ancora tratti di staticità, sono sempre di più quelle che invece – al passo con i tempi – riescono a cogliere i vantaggi delle nuove tecnologie. In questo scenario, l’evoluzione dei dispositivi mobili e delle possibilità di connessione ha convinto molte realtà a “convertirsi” anche in questo senso.

Le appliance di tipo mobile, infatti, sono oggi numerose e cercano di coprire tutte le necessità aziendali. Di fatto, il tentativo è quello di trasferire al dispositivo portatile tutte le funzionalità disponibili nei classici computer desktop da ufficio.

Solitamente, i componenti principali che vengono richiesti alle applicazioni mobili sono i tool di collaborazione e di utilizzo delle funzionalità da ufficio. Ad esempio, si richiede l’integrazione di email e istant messaging, di gestione dei dispositivi mobili e capacità di estensione delle applicazioni di back office. In questo modo i dipendenti possono svolgere parte del proprio lavoro in totale autonomia e con la libertà di muoversi e viaggiare.

Tra le novità in questo settore di mercato, spicca la nuova proposta di Sybase iAnywhere, che ha iniziato a diffondere informazioni sulla sua Information Anywhere Suite, applicativo di collaborazione per dispositivi mobili focalizzato sui temi chiave alla sicurezza informatica.

In particolare, questa soluzione presta specifica attenzione alle performance della connessione (che spesso possono risultare inferiori o più discontinue rispetto a quelle aziendali), e sulla durata della batteria del dispositivo, in questo caso ottimizzata per un migliore utilizzo delle risorse energetiche.