Tratto dallo speciale:

Con Motorola l’azienda è mobile… e non solo

di Paolo Iasevoli

scritto il

Scenari attuali e prospettive future per la mobilità aziendale, anche in tempo di crisi. Intervista a Daniele Schinelli, responsabile Enterprise Mobility di Motorola

Il mercato delle Pmi si dimostra ancora una volta un terreno fertile per le soluzioni tecnologiche, che ormai anche le imprese italiane hanno imparato ad apprezzare. Lo sa bene Motorola, che da quest’anno ha inaugurato una divisione espressamente dedicata alle soluzioni di mobility per le aziende. Ne parliamo con Daniele Schinelli, direttore della divisione Enterprise Mobility di Motorola.

1. Come e con quali obiettivi nasce la divisione Enterprise Mobility di Motorola?

Da gennaio 2009 Motorola ha deciso di accorpare nella divisione unica Enterprise Mobility Solution, la due unità EMB (Enterprise Mobility) e G&PS (Government & Public Safety) dedicata alla PA.
L’intento è quello di integrare le proposizioni tecnologiche dei due comparti, cogliendo opportunità in forte sinergia commerciale grazie a un portafoglio di soluzioni ad ampio spettro tecnologico, punto di forza oggi delle due divisioni.

Un esempio è dato dai mercati ‘mission critical’ come forze di Polizia, servizi di Pronto Intervento, Aeroporti e altri contesti operativi, che potranno non solo beneficiare di soluzioni radio Tetra o PMR, ma anche accedere a piattaforme tecnologiche basate su computer palmari, scanner e acquisitori di immagini, per la gestione in tempo reale di applicazioni, dati e informazioni.

2. Quali sono le esigenze specifiche delle Piccole e Medie Imprese italiane rispetto alle altre tipologie di imprese?

Il mercato delle Pmi credo sia ad oggi quello che sta più soffrendo la tensione economica attuale. Gli investimenti in IT si sono ridotti e vengono diluiti nel tempo in attesa di congiunture economiche più propizie, mentre i budget di spesa sono in contrazione se non cancellati. Ciò nonostante – per quanto riguarda il nostro mercato – escludiamo la parola recessione. Questo è probabilmente dovuto al fatto che attraverso i nostri prodotti offriamo alle imprese ritorni dell’investimento a breve-medio termine, con un focus specifico sui guadagni di produttività ed efficienza.

Negli ultimi 3 anni, la divisione Enterprise Mobility Business di Motorola in Italia è cresciuta del 25-30% annuo, ed è chiaro che non possiamo aspettarci lo stesso per 2009, anche se le previsioni di fine anno tendono più a consolidare la crescita che a registrare una flessione.

3. Come si configura la vostra offerta per soddisfare queste esigenze?

La nostra è un’offerta completa di prodotti, rivolta ad un’utenza professionale con un alto indice di specializzazione. Tutto ciò ne fa un business di nicchia, meno esposto quindi alle previsioni negative di tendenza a cui oggi stiamo assistendo.

Un altro asset strategico della nostra offerta è il canale di vendita attraverso il quale confluisce ad oggi il 100% del nostro business. L’attuale comunità di partner – annoverata nel nostro programma di canale PartnerSelect – conta centinaia di aziende specializzate, che con le loro soluzioni e servizi riescono a raggiungere capillarmente anche le realtà di impresa più remote.

La nostra offerta di prodotti va dai terminali mobili di classe enterprise ad alta robustezza ed elevata autonomia, agli apparati di infrastruttura Wireless passando per i dispositivi per l’acquisizione automatica dei dati sul campo (lettori di barcode e tag RFID).