MyBlackBerry, il social network per i blackberry

di Roberto Rais

scritto il

Nasce ufficialmente MyBlackBerry, il social network destinato ai possessori della gamma dei prodotti della canadese RIM, noti in tutto il mondo. Avrà successo?

C’è un motivo per cui MyBlackBerry, il nuovo social network che nasce con il proposito di riunire i possessori dei palmari della Research in Motion, potrebbe avere successo. I possessori dei BlackBerry, infatti, pare che abbiano un senso di appartenenza e affezione alla gamma RIM ben più elevato dei possessori di altri strumenti similari nei confronti dei rispettivi brand. Questo avrebbe, di fatto, creato una sorta di gruppo ben consolidato, che, se messo in contatto, dovrebbe poter garantire un buon collante per la condivisione sociale all’interno di un network dedicato. Insomma, un po’ quello che succede per i clienti Apple.

Il pensiero che sta alla base del progetto MyBlackBerry dovrebbe essere questo. Questo e anche l’aver osservato – da parte della casa madre – il sorgere di alcuni progetti indipendenti con lo scopo di unire e riunire i possessori dei BB, che con alternanza di successi e di flop, hanno però dato il via a degli esperimenti di contatto piuttosto interessanti.

Parte con queste aspirazioni MyBlackBerry, la nuova community ufficiale BlackBerry, che offrirà tutte le caratteristiche tipiche di un social network: la possibilità di poter costruire un proprio profilo personalizzato da condividere con gli altri, applicazioni, e tanto altro. Con l’obiettivo di mettere in contatto i possessori dei prodotti RIM, ma non solo.

Non possiamo infatti non notare come l’altro grande obiettivo di MyBlackBerry sia quello di cercare di ottenere il maggior numero di informazioni e feedback possibili dalla community blackberryiana. Sulla rete si discute già sul sistema “discussion-centric” che il progetto offrirà ai propri utenti: un sistema che invoglierà (e farà diventare il fulcro fondamentale di tutta la community) gli utenti a parlare e esprimere opinioni sui prodotti utilizzati, con il fine ultimo di consentire un continuo miglioramento delle conoscenze.

C’è però un altro punto di discussione, inerente alle stesse caratteristiche del target blackberryiano, composto molto spesso da uomini d’affari, manager e liberi professionisti. Avranno mai il tempo per coltivare le loro attività sociali attraverso MyBlackBerry?