Skype for SIP

di Patrizia Godi

scritto il

Skype for SIP consente di usufruire anche all'interno dell'impresa di tariffe voce molto vantaggiose. Ma anche di unificare la gestione delle chiamate da e verso terminali fissi e mobili e via VoIP

Dopo aver proposto per lungo tempo tariffe telefoniche molto convenienti soprattutto agli utenti finali, Skype punta decisamente alle aziende, in particolare a quelle di piccole e medie dimensioni. A queste propone la soluzione Skype for SIP, che consente a tutte quelle realtà che dispongono di un centralino Pbx (Private branch Exchange) Sip di effettuare chiamate a numeri di rete fissa e mobile in tutto il mondo, praticando le tradizionali tariffe Skype.

L’obiettivo è permettere alle aziende che dispongono di uno di quei centralini abilitati a gestire il VoIP, di usufruire di un’offerta voce particolarmente conveniente: per l’attivazione del servizio non si deve infatti pagare nulla, quello che viene fatturato è invece il numero di chiamate che l’utente desidera poter gestire contemporaneamente. Più in dettaglio, le telefonate verso le linee fisse e mobili eseguite utilizzando Skype for SIP vengono fatturate alla tariffa Skype standard al minuto (eventualmente, con uno “scatto” alla risposta).

Un esempio in questo senso potrebbe essere quello di una chiamata intercontinentale, che è inferiore ai 2 centesimi di euro. Tutte le chiamate Skype in entrata verso il sistema PBX basato su SIP o UC sono invece gratuite. Come detto, la spesa per le telefonate si aggiunge al canone mensile che è fisso e che Skype ha stabilito essere di 4,95 euro per ogni canale (linea telefonica) che si intende attivare e poter quindi usare in contemporanea. Ciascun canale acquistato consente in qualsiasi momento l’esecuzione di una chiamata in entrata o in uscita.

I vantaggi legati alla nuova offerta di Skype sono evidenti: anzitutto una sensibile riduzione della spesa telefonica, che è tanto maggiore quanto più elevato è il numero di linee attive. A ciò si unisce la possibilità di avere una gestione integrata delle telefonate. In altre parole, ciò significa che è possibile unificare la gestione delle chiamate da e verso terminali fissi e mobili e via VoIP utilizzando i sistemi preesistenti: condizione imprescindibile è che però questi siano basati su tecnologia SIP. Nel caso un apparecchio di questo tipo non fosse presente in azienda, ci si può rivolgere alla stessa Skype la quale può indicare uno dei partner a cui rivolgersi per avviare al problema. Skype assicura che la spesa per un nuovo centralino PBX con il supporto di SIP è davvero contenuta.

La nuova proposta offre anche la possibilità di usufruire di servizi aggiuntivi per la gestione delle chiamate, come il reindirizzamento, la conferenza, o la casella vocale. Da un punto di vista pratico, affinché la nuova soluzione possa interagire con i sistemi di comunicazione SIP già presenti in azienda, è necessario creare e registrare uno Skype Business Control Panel (BCP) e seguirne le istruzioni di configurazione.

Skype for SIP è uno strumento basato sul Web, grazie al quale l’azienda può controllare l’utilizzo di Skype da un unico punto potendo così avere una fatturazione centralizzata, una facile assegnazione del credito Skype, degli abbonamenti e  dei numeri online agli utenti, e il reporting sull’utilizzo e i costi. Inoltre, la nuova soluzione permette di gestire gli account dei dipendenti, sia che usino Skype o meno, e definire le funzioni a loro disposizione.