Google+, libero accesso e nuove videochat

di Redazione PMI.it

scritto il

Sul social network di Google non è più necessario essere invitati: l'iscrizione diventa libera. E i videoritrovi sbarcano sul telefonino.

Google+ continua a combattere la “battaglia” contro Facebook e annuncia una serie di novità. La prima: il social network di Mountain View è ora accessibile a tutti. Fino ai giorni scorsi infatti per entrare in Google+ era necessario un invito da parte di qualcuno già iscritto, mentre ora chiunque può registrarsi direttamente (come su Facebook, si potrebbe aggiungere). La nuova opzione è segnalata anche sulla home page del motore di ricerca, con tanto di link.

Ma ci sono anche nuove funzioni, ad esempio quelle che riguardano le videochat. Innanzitutto, i videoritrovi sono disponibili anche sul telefonino. Si potrà qundi partecipare da qualsiasi posto, toccando il pulsante “entra nel videoritrovo” corripondente all’appuntamento selezionato fra quelli presenti nel proprio “stream”. L’applicazione è disponibile sull’Android market, al momento supporta tutti i dispositivi Android 2.3 e superiori con foto/videocamwera, a breve sarà predisposta anche per iOS (il sistema dei devices di Apple).

I videoritrovi si arricchiscono della possibilità della diretta: è possibile trasmettere una propria sessione su una videochat alla quale possono partecipare attivamente fino a nove persone, ma chiunque può invece assistere come spettatore. Questa opzione parte con un numero limitato di utenti abilitati a trasmettere “in diretta” ma verrà in seguito ampliata.

E poi ancora, alle funzioni precedenti (possibilità di condividere in videochat i video di YouTube), se ne aggiungono altre: condivisione della schermata con un gruppo di amici, ad esempio per mostrare le foto delle vacanze. Uno sketchpad per disegnare, Google Documenti per scrivere e presentare qualcosa. E infine i “videoritrovi con nome”, in pratica dei dibattito a tema con altri utenti.

Si tratta di funzioni che al momento sono state pensate per il tempo libero, ma di cui è facile immaginare una futura applicazione business, ad esempio per fare delle videoconferenze.

Infine, anche nel social network Google punta sulla ricerca, funzione che è stata inserita, e che offre quindi la possibilità di trovare più facilmente persone, messaggi, contenuti web, direttamente da Google Plus.  «Con oltre un miliardo di contenuti condivisi e ricevuti ogni giorno – spiegano da Mountain View – siamo entusiasti di vedere come la ricerca metterà in relazione le persone attraverso i loro post su Google+».

Un nuovo potenziamento, a tre mesi dalla nascita, per uscire da quella che dall’azienda definiscono fase di “field trail”. E che ha già portato as superare i 10 milioni di utenti.