Tratto dallo speciale:

Banda Larga anti-crisi: più posti di lavoro con l’ICT

di Alessandro Vinciarelli

scritto il

Il comparto ICT sarà determinante per superare la crisi economica. Il traino della rinascita si chiama Banda Larga: creerà un milione di posti di lavoro e ricavi per 849 miliardi di euro

La Banda Larga crea occupazione: lo sostiene l’ultimo Rapporto ANITEC, Associazione Nazionale Industrie Informatica, Telecomunicazioni ed Elettronica di Consumo aderente ad ANIE.

L’Internet veloce consentirà inoltre una crescita economica significativa, con un valore che potrebbe raggiungere gli 849 miliardi di euro.

Il traino della ripresa economica potrebbe passare per il comparto ICT, facendo leva sullo sviluppo della banda larga che, nel prossimo futuro, inevitabilmente contribuirà alla creazione di oltre un milione di posti di lavoro.

La ricetta è semplice: per superare la crisi c’è bisogno di innovazione e tecnologie, attraverso le quali è possibile creare nuovi stimoli nei confronti un economia ormai ferma e poco produttiva.

E proprio il comparto ICT sembra essere, a detta degli esperti, uno dei più fiorenti e in grado di creare nuova occupazione. Attualmente, infatti, incide per oltre il 40% sui trend di crescita di produttività registrati in Europa. E tra l’altro è responsabile di una riduzione del 15% delle emissioni di CO2.

Il vice presidente ANITEC, Cristiano Radaelli, consiglia una forte sinergia con l’Europa e un impegno costante nelle sette aree di sviluppo ICT: crescita e produttività, sostenibilità, creative Content nel mondo digitale, fiducia, partecipazione di tutti, accesso al Mercato ed ai liberi scambi, riduzione degli oneri amministrativi.

I Video di PMI

Servizi online della PA: credenziali di accesso