Tratto dallo speciale:

Piccoli Comuni laziali: patto per la trasformazione digitale

di Redazione PMI.it

scritto il

Accordo tra Regione Lazio e piccoli Comuni per la riduzione del digital divide, anche introducendo la figura del Responsabile della Trasformazione Digitale.

È stato approvato dalla Giunta della Regione Lazio lo schema di accordo con i piccoli Comuni del territorio per favorire la trasformazione digitale, attivando iniziative concrete per l’adozione di servizi digitali in base al fabbisogno locale. Un’iniziativa che si propone di creare benessere e migliorare la qualità della vita dei cittadini, anche introducendo in ogni ente locale la figura del Responsabile della Trasformazione Digitale: una risorsa chiave per ridurre il gap digitale che caratterizza molte località del territorio.

=> Lazio: banda ultra-larga in tutti i Comuni

Su un totale di 378 Comuni, infatti, 254 hanno meno di 5mila abitanti e sono per lo più concentrati in territori isolati e marginali, dove colmare il digital divide è una sfida ancora più ardua soprattutto dopo la diffusione dello Smart Working e della DaD nelle scuole.

Il patto segue l’estensione del voucher banda ultra-larga a tutti i Comuni del territorio, per la concessione di un bonus di 500 euro per le famiglie con ISEE non superiore a 20mila euro da usare per potenziare la connettività.

La trasformazione digitale del Lazio parte dai Piccoli Comuni – commenta il Governatore Nicola Zingaretti -. La delibera consentirà di colmare un gap informatico non più ammissibile. Tutti i cittadini del Lazio devono essere messi nelle stesse condizioni. Da parte della Regione, il massimo impegno a supportare i Comuni per migliorare i servizi e quindi la qualità della vita.

I Video di PMI