Allarme email truffa su pagamenti fiscali in sospeso

di Redazione PMI.it

scritto il

Phishing: false comunicazioni dal direttore dell’Agenzia delle Entrate su presunti debiti fiscali in sospeso: attenzione a non aprire allegati malevoli.

L’Agenzia delle Entrate segnala un tentativo di truffa in corso a danno dei contribuenti: una campagna di phishing (false comunicazioni) sta consegnando in questi giorni, nella casella di elettronica di molti cittadini, una email relativa a presunti pagamenti fiscali in sospeso.

Le comunicazioni, inviate da un indirizzo di posta elettronica in apparenza riconducibile dall’Agenzia (e firmato dal direttore), invitano i destinatari a recarsi presso la banca o un ufficio fiscale portando con sé la stampa di un file allegato. Si tratta ovviamente di un falso, e gli allegati sono file malevoli (in questo caso file .xls) che possono danneggiare il computer o sottrarre informazioni personali.

L’Agenzia delle Entrate non invia mai comunicazioni di questo tipo, dunque è fondamentale cestinare l’email senza aprire alcun allegato. Nela sezione “Focus sul phishing” disponibile sul sito delle Entrate, sono periodicamente riportati gli avvisi relativi alle ultime truffe in circolazione.