Canone RAI: falsi rimborsi via email

di Redazione PMI.it

scritto il

Nuovo tentativo di truffa ai danni dei cittadini attirati da un falso rimborso del Canone TV: le indicazioni dell’Agenzia delle Entrate.

Ancora un allarme “phishing” lanciato dall’Agenzia delle Entrate in merito a nuovi tentativi di truffa ai danni dei cittadini veicolati attraverso false email, comunicazioni inerenti un rimborso del Canone RAI che tuttavia non risulta essere veritiero.

Come sottolinea l’Agenzia delle Entrate attraverso un comunicato ufficiale, le false email provengono dall’Assistenza servizi telematici dell’Agenzia ma sono inviate da un indirizzo contraffatto e propongono come oggetto “Re: Rimborso Rai – A8005W”.

I messaggi riferiscono l’esistenza di un parziale rimborso del Canone TV pari a 14,90 euro, invitando il destinatario a sottomettere una richiesta collegandosi a un indirizzo web che cela un link a un sito fraudolento.

È la stessa Agenzia delle Entrate a consigliare prudenza nella lettura di questo tipo di email, da cestinare immediatamente per non rischiare di cliccare sui collegamenti che possono nascondere la richiesta di dati personali, anche relativi alla propria carta di credito. L’Agenzia, infine, ricorda agli utenti che non è previsto l’invio di comunicazioni via email che riguardano possibili rimborsi, invitando i cittadini a consultare l’apposita sezione “rimborsi” sul portale web ufficiale delle Entrate.