Tratto dallo speciale:

Bonus Vacanze INPS fino a 400 euro: Bando Centri Estivi 2023

di Teresa Barone

Pubblicato 15 Giugno 2023
Aggiornato 20 Giugno 2023 15:48

C’è tempo fino al 20 giugno per accedere al Bando Centri Estivi Diurni 2023 per figli di dipendenti e pensionati PA: requisiti e domanda INPS.

L’INPS ha pubblicato l’edizione 2023 del Bando Centri Estivi Diurni, iniziativa a favore dei figli dei dipendenti e dei pensionati della Pubblica Amministrazione.

Ai minori di età compresa tra i 3 e i 14 anni è concessa la possibilità di fruire di centri estivi in Italia durante tutta la stagione estiva 2023, precisamente nei mesi di giugno, luglio, agosto fino al 9 settembre.

Bando INPS Centri Estivi: beneficiari e importi

Secondo quanto previsto dal bando, possono partecipare alle attività dei centri estivi i figli, anche orfani ed equiparati:

  • di dipendenti e pensionati della PA iscritti alla Gestione unitaria delle prestazioni creditizie e sociali;
  • dei pensionati utenti della Gestione Dipendenti Pubblici.

L’Istituto di previdenza riconosce complessivamente 3mila contributi di importo massimo pari 100 euro a settimana, per un massimo di quattro settimane anche non consecutive, quindi fino a 400 euro , tenendo conto del valore ISEE del singolo nucleo familiare di appartenenza.

Come fare domanda di contributo

Le domande di partecipazione possono essere presentate esclusivamente online, accedendo alla home page del sito dell’INPS e seguendo il percorso:

Sostegni, sussidi e indennità > Credito e welfare dipendenti pubblici > Soggiorni > Centri estivi: contributi per minori fino a 14 anni > Approfondisci > Utilizza il servizio.

È necessario utilizzare le proprie credenziali d’accesso (SPID, CIE o CNS) e accedere alle domande welfare, selezionando poi la prestazione “Centri estivi 2023”.

Le domande devono essere trasmesse non oltre le ore 12.00 del 20 giugno 2023. Entro il 20 luglio 2023, infine, l’INPS pubblicherà la graduatoria degli ammessi con riserva sul sito istituzionale.