Quantificazione TFR e TFS per dipendenti pubblici: nuova domanda INPS

di Redazione PMI.it

scritto il

Nuova modalità di domanda INPS per la quantificazione del TFR e del TFS finalizzata alla cessione ordinaria o agevolata per i dipendenti pubblici.

Nell’ambito del Progetto “TFR e TFS in un click”, l’INPS ha reso disponibile per i dipendenti pubblici un nuovo servizio online per la richiesta di quantificazione del TFR/TFS, tanto per la liquidazione ordinaria (DPR 5 gennaio 1950, n. 180) quanto per quella agevolata (DL 28 gennaio 2019, n. 4 convertito, con modificazioni, dalla legge 28 marzo 2019, n. 26).

Per poter accedere ai servizi serve l’autentificazione tramite credenziali: Sistema Pubblico di Identità Digitale (SPID), carta d’identità elettronica (CIE) o Carta Nazionale dei Servizi (CNS). Le domande si presentano direttamente o tramite l’assistenza degli Istituti di Patronato, con procedura telematica dal sito web INPS (www.inps.it) seguendo i seguenti percorsi:

  • “Prestazioni e servizi” > “Servizi” > “Gestione Dipendenti Pubblici: servizi online TFR”;
  • “Prestazioni e servizi” > “Servizi” > “Gestione Dipendenti Pubblici: servizi online TFS”.

=> TFS e TFR dipendenti pubblici: prospetti online

Nella nuova domanda si devono indicare solo le informazioni che non sono già in possesso dell’Istituto. In questo modo, sarà più semplice ottenere riscontro immediato sulla prestazione richiesta e facilitare l’automatizzazione dei controlli.