Tratto dallo speciale:

Coronavirus: obblighi per insegnanti e ATA

di Redazione PMI.it

scritto il

Obbligo di certificato medico per assenze dovute a malattia esteso a docenti e a personale scolastico, nel periodo di prova ammessi i giorni di sospensione.

L’emergenza Coronaviurs sta inevitabilmente avendo ripercussioni sul comparto Scuola, a partire dalla chiusura degli istituti prevista nelle regioni maggiormente coinvolte al fine di limitare il rischio di contagio. Il Ministero dell’Istruzione ha dettato regole precise, sia per quanto riguarda la sospensione delle lezioni e delle uscite didattiche, sia per quanto concerne l’obbligo di fornire la giustificazione formale delle assenze.

=> Coronavirus: cosa cambia per gli Statali

La sezione del sito MIUR dedicata alle FAQ in tema Coronavirus contiene informazioni che toccano da vicino gli studenti e i docenti così come il personale ausiliario.

Alla domanda inerente all’obbligo di portare il certificato medico in caso di assenza, ad esempio, il MIUR risponde che:

Fino al prossimo 15 marzo, per le assenze per malattia superiori a cinque giorni, serve il certificato medico per poter rientrare a scuola. La disposizione è valida per tutti, alunni e personale scolastico.”

Questa misura rappresenta anche una deroga alle precedenti disposizioni, infatti riguarda anche gli istituti dove non è più vigente l’obbligo di portare il certificato medico oltre i cinque giorni di assenza. L’obbligo è stato ripristinato per tutti, su tutto il territorio nazionale, in deroga a qualsiasi altra disposizione.

Per quanto concerne la validità del periodo di formazione e prova del personale scolastico, infine, il Ministero sottolinea che i periodi di sospensione “forzata” delle attività didattiche saranno ritenuti validi a tutti gli effetti di legge ai fini del positivo compimento dei periodi di formazione e prova.

I Video di PMI

Coronavirus: misure per la ripresa post Covid-19