Sprechi della PA: quanto ci costano?

di Teresa Barone

scritto il

Il Codacons fa luce sugli sprechi della Pubblica Amministrazione, che spende più del necessario per acquistare beni materiali.

Ammontano a 1250 euro annui le risorse sborsate da ogni famiglia per rimediare agli sprechi della Pubblica Amministrazione, denaro impiegato per acquistare beni materiali spendendo di più di quanto consentito.

=> Riforma PA: meno sprechi, più tagli

Lo sottolinea il Codacons ribadendo come, sia la PA centrale sia gli enti locali, il denaro pubblico buttato al vento riguardi soprattutto l?acquisto dei carburanti, delle attrezzature informatiche, la telefonia, fotocopiatrici e stampanti.

Il dato più eclatante, stando a quanto rivela il Codacons, riguarda proprio la spesa per le stampanti superiore del 68,2% rispetto alla stima iniziale effettuata sulla base delle tariffe comprese nelle convenzioni.

Secondo Carlo Rienzi, presidente del Codacons:

«Per questo su una spesa totale per l?acquisto di beni e servizi pari a 127 miliardi di euro annui, gli sprechi della Pubblica amministrazione arrivano a circa 30 miliardi di euro all?anno, soldi che potrebbero essere risparmiati e investiti per ridurre la pressione fiscale o sanare i conti pubblici. Gli enti pubblici usano stratagemmi per acquistare prodotti fuori convenzione, in modo da non dover sottostare ai prezzi fissati dalla Consip, pur potendo scegliere pc, stampanti e fotocopiatrici a tariffe più basse di quelle di mercato. Si tratta di un terreno torbido per il quale chiediamo una indagine approfondita da parte del ministero dell?Economia e della Corte dei conti, considerato il danno alla collettività pari a 1.250 euro a famiglia all?anno».

=> Governo Renzi: campagna online anti-sprechi

I Video di PMI

Servizi online della PA: credenziali di accesso